MOSTRE

HomeEventiMostre

"Cosmogonia Mediterranea" di Domenico Pellegrino: l'installazione torna a Lampedusa

  • Spiaggia della Guitgia - Lampedusa (Ag)
  • Dal 29 luglio al 30 settembre 2017 - Evento concluso
  • Visitabile tutti i giorni
  • Ingresso gratuito
"Cosmogonia Mediterranea" nasce dalla necessità di raccontare e trovare un appiglio, un approdo. Di tracciare segni, lasciare simboli, abbandonare orpelli, per ritrovare un’essenza unica e senza pensieri grigi. Sulle tracce di chi arriva, portando con sé la polvere del viaggio, la paura del domani, la voglia di riuscire. E sulle tracce di chi non riesce a raggiungere la terra, ma che l’ha desiderata spasmodicamente.
 
Il viaggio, iniziato nei fondali di Cala Francese nel luglio nel 2016, torna nel luogo che l’ha virtualmente generata dal 29 luglio al 30 settembre, perché "Cosmogonia mediterranea" appartiene all’isola di Lampedusa come la sabbia bianca, il mare blu, le mani che si protendono verso la riva. Il ritorno nel luogo che l’ha virtualmente generata è una necessità perché qui conclude il suo viaggio.

L’installazione di Domenico Pellegrino viene adagiata proprio nel punto in cui arrivano le navi che salvano i migranti in mezzo al mare alla Guitgia. «Per Lampedusa e i lampedusani l’accoglienza è essenziale - spiega il neo sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello – da popolo di pescatori quale siamo, fa intimamente parte del nostro DNA».

Il punto di partenza di "Cosmogonia Mediterranea" pesca a piene mani dall’immaginario siciliano più autentico: la Sicilia di luce dei carretti e delle luminarie, dei paesi e dei vicoli dove si vive accatastati gli uni sugli altri. Una Sicilia che dal fondo del mare illumina la strada per chi approda; ma segna anche il confine di chi non riesce a completare il viaggio. 

Il progetto, patrocinato dalla Soprintendenza del Mare, dal Museo Regionale d'arte contemporanea Riso, dal Comune di Lampedusa e Linosa, dall'area Marina Protetta Isole Pelagie, dal Comune di Palermo, prima di ritornare a Lampedusa ha toccato altri lidi: Biennale Arcipelago Mediterraneo al porticciolo di Sant’Erasmo (amplificata in un vero arcipelago galleggiante e illuminato al tramonto), Farm Cultural Park di Favara, Museo Riso e Fondazione Sicilia a Palermo oltre all’area arrivi dell’aeroporto "Falcone e Borsellino", la Fondazione Orestiadi a Gibellina e lo spazio LOC di Capo D’Orlando.

Il tutto viaggiando parecchio anche via social: è stata infatti attivata una campagna di crowfunding "Trip of Cosmogonia Mediterranea" sul sito web di Domenico Pellegrino, per raccogliere fondi da destinare a nuovi progetti che sullo stesso tema delle migrazioni approderanno sui mari delle altre Porte d’Europa.