MOSTRE

HomeEventiMostre

L’arte di Enzo Indaco: introspezione e comunicazione con il mondo

  • Convitto delle Arti Noto Museum - Noto (Sr)
  • Dal 16 dicembre 2017 al 28 febbraio 2018 - Evento concluso
  • Visitabile dal lunedì al giovedì dalle 16.00 alle 20.00; dal venerdì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
  • Ingresso gratuito
Balarm
La redazione
“Antologica 1958-2017” è la personale di Enzo Indaco di alto valore storiografico, a cura di Ornella Fazzina in collaborazione con Carmela Cirinnà, esposta al Convitto delle Arti Noto Museum in Corso Vittorio Emanuele 91, a Noto.

Un’accurata selezione di opere pittoriche, documentata da reportage fotografici e scritti critici relativi a un sessantennio di straordinaria attività del celebre artista di Paternò.

Il percorso artistico di Enzo Indaco è lungo e intenso: a cavallo tra gli anni ’50 e i ’60 è tra i precursori della Land Art in Italia; all’inizio dei ’70 esplora il mondo della pittura utilizzando esplosioni di colori caldi tipici dei paesaggi isolani. Di seguito il picchettìo dei pennelli, il punteggio delicato, l’uso dei pastelli e il figurativo morbido attraversano la sua creatività.

Negli anni ’90 l'apparente stasi dell'artista rappresenta un momento di grande riflessione, che va a sfociare all’inizio del nuovo millennio nel recupero del culto mitologico e rituale della terra siciliana. Un’idea assoluta di comunicazione artistica profonda con se stesso e verso l’altro da sé.

«I lavori - coglie attentamente Carmela Cirinnà - si collocano come un mondo ideale di fronte ad un mondo reale: lo trascendono, lo purificano, lo ricreano mitizzandolo e rendendolo perciò più certo. La pittura è densa di richiami e di suggestioni dove la luce è così carica di significato e così concentrata di sentimento da risultare sempre insostituibile [...]».

Convitto delle Arti Noto Museum

Corso Vittorio Emanuele 91 - 96017 Noto (Sr)
Vedi mappa

eventi consigliati