MOSTRE D'ARTE

HomeEventiMostre D'arte

"Ogni artista è un'isola": gli appuntamenti della rassegna artistica al Centro d'arte Raffaello

  • Centro d'arte Raffaello - Palermo
  • Dal 28 maggio al 13 luglio 2022
  • Visitabile da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30 (domenica, lunedì mattina e festivi chiusi)
  • Gratuito

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Il Centro d'arte Raffaello, in occasione della stagione estiva organizza, da un'idea del critico Giuseppe Carli, una rassegna di 8 artisti dal titolo "Ogni Artista è un'Isola: un racconto tra terra e mare" che prende avvio sabato 23 maggio e si conclude mercoledì 16 luglio 2022, negli spazi a Palermo. 

Gli artisti coinvolti sono: Bartocci, Belato, Bennici, Favata, Fontana, La Pàrola, Navarra e Pupi Fuschi. Ad ogni artista è stata dedicata una settimana durante la quale sono esposte le loro opere più rappresentative, presenti in galleria. Inoltre, la vetrina del Centro d'arte Raffaello è allestita come un vero e proprio "Studio d'Artista", un setall'interno del quale, i suddetti artisti, realizzeranno in estemporanea un dipinto sviluppando, attraverso il proprio linguaggio, il tema dell'isola. 

I quadri realizzati arricchiscono la collettiva in esposizione allestita durante la rassegna dedicata al mare, alla sua vita, alle sue attività. È l'occasione per conoscere più da vicino i protagonisti della rassegna che, oltre a dipingere dal vivo, sono intervistati sui canali social (instagram, facebook) della galleria dal direttore artistico Sabrina Di Gesaro che coinvolge il pubblico in un viaggio verso un non-luogo, l’isola, esplorando la poetica di ogni singolo artista.

La rassegna è visitabile da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30 (domenica, lunedì mattina e festivi chiusi).

ll calendario

28 maggio 2022
Fontana

31 maggio 2022
Pupi Fuschi

11 giugno 2022
Favata

18 giugno 2022
Belato

24 giugno 2022
Bennici

1 luglio 2022
La Parola

8 luglio 2022
Bartocci

13 luglio 2022
Navarra

COSA C'È DA FARE