FESTIVAL E RASSEGNE

HomeEventiFestival E Rassegne

"Prospettive": il teatro-festival al Teatro Sant’Eugenio di Palermo, il programma degli spettacoli

  • Pubblic-Azione 2021
  • Teatro Sant'Eugenio - Palermo
  • Dall'1 al 28 ottobre 2021
  • 21.15
  • Gratuito (fino ad esaurimento posti)
  • Info e prenotazioni allo 091 6710494. Si ricorda l'obbligo di Green Pass
Balarm
La redazione

Paride Cicirello

Dopo il lunghissimo periodo di chiusura forzata causa Covid19, torna la quarta edizione del teatro-festival "Pubblic-Azione 2021", rassegna dedicata alla scena contemporanea, diretta da Marco Pupella

Un ricco cartellone di appuntamenti, in programma da venerdì 1 ottobre 2021 alle ore 21.15 fino al 28 ottobre al Teatro Sant’Eugenio di Palermo.

L'edizione di quest'anno, "Prospettive", vede la partecipazione di molti artisti noti nel panorama teatrale siciliano (e non solo), tra cui Gianfranco Perriera, Paride Cicirello, Rosario Palazzolo, Roberto Burgio, Leonardo Campanella, Luciano Sergio Maria Falletta e tanti altri.

Marco Pupella, costantemente alla ricerca di nuove realtà teatrali, ha dato anche spazio all’entusiasmo di giovani attori che girano l’Italia partecipando a prestigiosi Festival di teatro contemporaneo: Benni Aiello, Marta Fogazza, Silvia Messina, Salvatore Ventura e altri ancora.

Ecco il programma degli spettacoli.
 
1 OTTOBRE
"Russu Malupilu" di e con Paride Cicirello
Un bambino senza nome, ma chiamato con l'epiteto dispregiativo "Rosso Malpelo" per via di un pregiudizio popolare per cui chi possedesse il colore rosso dei capelli era selvaggio di natura, si ritrova fin dalla nascita a combattere una mentalità retrograda che non gli darà nessuna possibilità di vivere con serenità la dolce età. 



2 OTTOBRE
"Non riconosco allo specchio" 
Testo e regia di Gianfranco Perriera
L'indovino Tiresia ci racconta di Edipo che, almeno per quanto riguarda l’occidente, è la prima e più piena incarnazione dell’invito delfico: "conosci te stesso". Fino in fondo. Fino a sprofondare nell’abisso su cui ogni coscienza individuale si fonda. Fino a smascherare l’immagine che ogni coscienza avrebbe voluto dare a sé stessa. 

7 OTTOBRE
"Ciò che accade all'improvviso" 
Testo e regia di Rosario Palazzolo
Lo spettacolo racconta una storia al limite tra il reale e l’irreale. Un surrealismo giocato con i tempi della commedia comica che spesso storce nel giallo, si adagia sul grottesco per arrivare a un finale drammatico. 

14 OTTOBRE
"X"
Testo e regia di Salvatore Ventura
Tre donne, di cui non sappiamo il nome, stanno attendendo il loro colloquio di lavoro in una sala d’aspetto come tante. Sono sole, una è seduta al centro, una a destra e l’altra a sinistra. Le tre non si conoscono e non si sono mai viste prima di quel momento. Un improvviso ritardo dei loro probabili datori di lavoro prolunga la loro attesa, che le costringerà ad ammazzare il tempo in tutti i modi possibili. 

21 OTTOBRE
"Corpus. Racconti urbani"
Testo e regia di B. Aiello, M. Fogazza, S. Messina
Tre luminari che studiano il fenomeno del catcalling e cercano soluzioni per arginarlo, mentre un flusso di racconti quotidiani e reali si insinua nei loro esperimenti scientifici. Attraverso un linguaggio ironico e moderno la Insolita Compagnia ci guida in questo viaggio e ci lascia un'incognita: esiste un corpo giusto?

28 OTTOBRE
"Il Treno"
di Marco Feo e Marco Pupella (tratto dal romanzo di G. Mastropaolo)
Il viaggio sul treno, sul treno per "Carrapipi", diviene la scelta definitiva con la quale i personaggi decidono per il loro futuro: c'è chi in preda all'ansia vuole a tutti i costi giungere a destinazione, c'è chi invece trae scopo dal viaggio in sé, ed infine c'è chi scende dal treno, si rimbocca le maniche e, nonostante tutto, riesce a rifarsi una vita.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE