MOSTRE
HomeEventiMostre

"Supersacca" diventa extralarge: più di 40 artisti in mostra alla Sacca Gallery di Modica

  • Sacca gallery - Contenitore di sicilianità - Modica (Rg)
  • Dal 3 dicembre 2023 al 13 gennaio 2024 (evento concluso)
  • Visitabile dal martedì al sabato, dalle 16.30 alle 19.30 e le mattine di martedì, mercoledì e venerdì, dalle 10.30 alle 12.30. Gli altri giorni e fuori orari su appuntamento
  • Gratuito
  • Per info e prenotazioni chiamare al 338 1841981 
Balarm
La redazione

Sacca Gallery di Modica

A Modica prende il via la seconda edizione della mostra "Supersacca".

Il titolo del progetto, lanciato per la prima volta tre anni fa da Giovanni Scucces, lega il carattere “eccezionale” dell’iniziativa al nome della sua galleria d’arte (SACCA, appunto), per l’occasione in versione extralarge. Saranno infatti più di 40 gli artisti presenti in mostra con una o più opere.

«Super può essere sia aggettivo che prefisso - spiega il curatore, Scucces - Può esprimere sia qualcosa fuori dell’ordinario, quindi di eccezionale, ma anche di opulento.

Questa "sovrabbondanza" ci dà la possibilità di presentare unitariamente una notevole quantità di lavori contraddistinti da una grande varietà di supporti e tecniche, realizzati sia da artisti con cui la galleria collabora abitualmente che da nomi noti o nuovi che, in molti casi, si distinguono all'interno della scena artistica contemporanea, in Italia e all’estero».

La mostra, con ingresso gratuito, può essere visitata da domenica 3 dicembre fino al 13 gennaio, dal martedì al sabato, secondo i consueti orari di apertura o su appuntamento negli altri. Gli altri giorni e fuori orario è visitabile su appuntamento.

Nella giornata inaugurale ci sarà l’occasione di conoscere anche alcuni degli artisti invitati.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE