MOSTRE

HomeEventiMostre

Un viaggio introspettivo, tra colori e materia: Palazzo Nicolaci apre le porte per la mostra "Vita nova"

  • Palazzo Nicolaci di Villadorata - Noto (Sr)
  • Dal 22 maggio al 20 giugno 2021
  • Visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00
  • Gratuito
  • Per visitare la mostra fuori orario telefonare al numero 347 6390763
Balarm
La redazione

Palazzo Nicolaci a Noto

Nell'anno che rende omaggio al sommo poeta Dante Alighieri, anche in Sicilia è tempo di rinascita. Riaprono pertanto i battenti dello storico Palazzo Nicolaci di Villadorata che ospita, dal 22 maggio al 20 giugno, la mostra "Vita nova – Rinascite ad Arte", patrocinata dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Noto.

I 24 valorosi artisti siciliani, protagonisti della mostra, mettono insieme diversi percorsi creativi, segnati inevitabilmente dalla pesantezza di questi tempi bui in cui ciascun autore, a suo modo, ha trovato rifugio nel proprio fare.

I nomi degli espositori selezionati da Studio Barnum contemporary, in partenariato con il Circuito CollegArt, sono: Mauro Amato, Gianni Andolina, Davide Gianmaria Aricò, Alessandro Balsamo, Salvo Campo, Salvatore Castellino, Santo Consoli, Alessandro Costagliola, Francesca Di Bella, Vincenza Favaloro, Giusi Giugno, Paolo Golino, Sebastiano Grasso, Fulvia Alma Morganti, Emilio Pappalardo, Lucio Pintaldi, Debora Pluchino, Laura Riolo, Mariangela Sarchiello, Antonio Signorello, Gianluigi Susinno, Ignazio Vanadia, Valeria Virgadaula.

I dipinti, le sculture e gli originali scatti fotografici, disposti nelle singolari sale dei cosiddetti "bassi" di Palazzo Nicolaci, offrono al pubblico, tra gli scavi archeologici che caratterizzano il prestigioso luogo, non soltanto piacevoli emozioni visive, quanto piuttosto la possibilità di cogliere l’effettivo valore che l’arte può avere nel nostro quotidiano.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE