VISITE ED ESCURSIONI
HomeEventiVisite Ed Escursioni

Visite guidate (gratuite) tra i manoscritti: tre domeniche alla Lucchesiana di Agrigento

Balarm
La redazione

Biblioteca lucchesiana di Agrigento

Un gioiello nascosto, inestimabile.

La Biblioteca Lucchesiana di Agrigento è veramente un luogo che pare piombare da un tempo altro: qui ci si perde tra incunaboli e manoscritti, codici miniati, antiche pergamene e cinquecentine, ma si ritrovato anche inediti o comunque preziosi capolavori del tutto inattesi. 

Ed è proprio notizia di pochi mesi fa, del ritrovamento e riconsegna di volumi preziosi, sottratti al mercato clandestino dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale italiano. 

Attorno a questi volumi, ma soprattutto tra gli scaffali della straordinaria biblioteca, si srotolano tre visite guidate gratuite che CoopCulture ha preparato nell'ambito di un progetto di valorizzazione più ampio – Pagine di Natale - costruito per il Parco archeologico Valle dei Templi, nato con l’intento di coniugare la conoscenza dell’antica biblioteca con le tradizioni natalizie siciliane.

Le visite - che si svolgono gratuitamente in due turni orari (16.30 e 17.15) in tre domeniche, 20 e 27 novembre e 4 dicembre (è necessaria la prenotazione online) - permettono di approfondire la storia della Lucchesiana, tramite i suoi fondi antichi e moderni, gli spazi, le vicissitudini e gli aneddoti letterari, le differenze  tra manoscritto, incunabolo, cinque centina.

La biblioteca fu creata nel 1765 da Andrea Lucchesi Palli (1692-1768), membro della famiglia principesca: alla sua morte il vescovo donò la sua straordinaria biblioteca – oltre 80 mila volumi – alla città, ma non venne messa in risalto, anzi.

Soltanto nel 1977 fu avviata una poderosa opera di restauro che ha portato alla Lucchesiana che è conosciuta dagli appassionati come una delle eccellenze librarie italiane. Da amare, proteggere, valorizzare. 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE