TURISMO

HomeMagazineTurismo

Baciata dal sole dall'alba al tramonto: succede alla spiaggia di Filicudi, tra le Eolie

Da quando sorge a quando tramonta, il sole bacia la spiaggia di Pecorini a Mare, frazione dell'isola di Filicudi: è un posto magico e in cui perdersi tra i giochi di luce

Dario La Rosa
Giornalista
  • 11 luglio 2018

Il tramonto dalla spiaggia di Pecorini (foto Dario Lopes)

La trovi fresca quando il sole sta per nascere dietro la collina e le piante di agave, poi la riscopri tiepida come un abbraccio quando arriva il turno delle stelle.

È la magia di Pecorini a Mare e della sua spiaggia baciata dal sole. A tutte le ore del giorno. L'isola è quella di Filicudi, perla insieme a Salina e Alicudi delle Eolie occidentali, quelle più selvagge e vicine a Palermo.

La location d'eccezione è la spiaggia di ciottoli vulcanici di Pecorini a Mare, la magica frazione che sta alle spalle del molo d'attracco di navi e aliscafi.

Un mondo a sé, per farla breve, un luogo in cui va chi non ha bisogno di fronzoli, oltre che della struggente bellezza della natura. La spiaggia guarda la costa tirrenica di Sicilia ed è quindi esposta a Sud, luogo perfetto per il gioco del sole.

Cosa serve? Nulla o al massimo una casetta da affittare munita di terrazza sul mare, in modo che lo spettacolo offerto possa sembrare quello di un gigantesco schermo sul quale rimanere incollati sorseggiando un caffé appena uscito o una birra ghiacciata a dovere.

Davvero, non c'è altro, è tutto lì. Un minimarket, un elegante ristorante e un saloon dove ci si incontra per scambiare due chiacchiere dopo essersi lasciati bruciare dal sole e rinfrescare dalle acque pulite (occhio alle meduse che lì a volte sono davvero impertinenti).

La vita potete anche lasciarla alle spalle, pensate invece alle belle escursioni da intraprendere lungo gli antichi sentieri di quest'isola che un tempo era fiorente e ricca di coltivazioni di grano e cereali.

I corsi e i ricorsi della storia hanno portato molti dei suoi abitanti in Sud America e ognuno di quelli rimasti ha davvero una storia da raccontare.

Abbiate il tempo di ascoltarle, oltre a quelle dei turisti poi diventati amanti e cittadini di questi luoghi.

Arrivare a Filicudi non è difficile, nel periodo estivo partono anche aliscafi diretti da Palermo, viceversa potete prendere un mezzo lento o veloce dal porto di Milazzo.

Giunti all'attracco chiederete a chi ha la macchina di portarvi dall'altro lato dell'isola, nella spiaggia di Pecorini a Mare. Abbiate l'accortezza di prenotare in anticipo una casa, altrimenti rischiate di dormire sotto le stelle. Di posti ce ne sono pochi e sono parecchio ambiti.

Poi godetevi pure il mare, una pasta con i ricci (se li sapete pescare) e la magia di quella palla di fuoco che ti dà un bacio al mattino e ti accarezza al tramonto.

articoli recenti