MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàMobilità

Chi va piano, va lontano (e non prende multe): la mappa degli autovelox a Palermo

Una settimana di controlli, con diverse postazioni, tra le strade del capoluogo siciliano nell'ambito delle attività di sicurezza stradale. Ecco l'elenco delle strade interessate

Balarm
La redazione
  • 14 marzo 2022

Tra cantieri, restrizioni di carreggiata e buche è già difficile per gli automobilisti palermitani correre tra le strade della città. Ma si sa, il palermitano al volante è fantasioso e un modo per "pesare" il piede sull'acceleratore lo trova.

Così a fermare la brutta abitudine di scorrazzare a tutta velocità nelle arterie principali del capoluogo, arriva una settimana di controlli serrati, lanciati dal Nucleo Controllo Velocità della Polizia Municipale nell’ambito delle attività di sicurezza stradale.

Nella settimana tra martedì 14 marzo e domenica 20 marzo, sono quindi in funzione in alcune strade di Palermo i tanto odiati autovelox che - secondo le disposizioni di legge - sono installati con postazioni fisse, mobili e telelaser.

Di seguito l'elenco delle strade interessate dai controlli.

Postazioni fisse
Viale Regione siciliana, carreggiata centrale, altezza via Sardegna – Mobile; Viale Regione siciliana, carreggiata centrale altezza civico 3666 direzione Catania; 120 metri prima rampa svincolo Bonagia direzione Catania; 120 metri prima rampa svincolo Bonagia direzione Trapani.

Telelaser
Viale Regione siciliana Nord Ovest, carreggiata laterale direzione Trapani; Viale Regione siciliana Nord Ovest carreggiata laterale direzione Catania – Telelaser e mobile; via Libertà – Telelaser; viale Ercole – Telelaser; viale Diana.

Postazioni mobili
viale Croce Rossa – Telelaser; viale del Fante – Telelaser; viale Michelangelo – mobile; viale Diana – mobile; viale Ercole – mobile; via Lanza di Scalea – mobile; via dell’Olimpo – mobile; via Ernesto Basile.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI