CORONAVIRUS

HomeMagazineLifestylePersonaggi

Ciao Italia, come va? Il video dei The Jackal commuove e conquista il cuore del web

Tanti sono i volti che hanno partecipato alla realizzazione di questo video che racconta la vita ai tempi del Coronavirus dove l'unico filo conduttore è la speranza

  • 16 aprile 2020

Stare in famiglia, per quanto “obbligatoriamente”, non è mai stato così dolce e sentito come in questi giorni: il video dei The Jackal racconta la vita al tempo del Coronavirus.

"Ciao Italia, come va? Non mi sono fatto nemmeno lo shampoo perché ho paura di prendere freddo".

La vita al tempo del Coronavirus è stata sconvolta un pò: nuovi equilibri e nuovi limiti di sopportazione, un mondo fatto di lezioni e lauree online, di candeline di compleanno spente con poca, pochissima, gente intorno (se non quella online), e di barzellette raccontate via telefono in cui la risata finale arriva in ritardo a causa della scarsa connessione.

Ci sono le coppie che già prevedono che non si sopporteranno più di quindici giorni, chi in barba al lassismo da isolamento domiciliare si veste bene anche per rimanere in casa, e chi ha dovuto cedere la propria playlist rock’n’roll alle figlie piccole in cambio di qualche momento di pace e serenità.



Ci si organizza come si può, ci si reinventa e si prendono gli aspetti positivi di questa quarantena (quali?), perchè siamo tutti coinvolti nella stessa battaglia, da Ghali ad Alessandro Borghese a Lodovico Guenzi.

Tanti sono i volti, più e meno noti, che hanno partecipato alla realizzazione di questo video, e tutti sono accomunati da un unico grande filo conduttore di speranza: “mai come in questo momento siamo stati così vicini e nessuno è solo in questa situazione anche se viviamo privazioni diverse, stiamo tutti sulla stessa barca, e quello che stiamo ritrovando è una umanità incredibile”.

Insomma, quello che ci insegnerà questa brutta storia quando sarà finita (perché finirà) è che certamente torneremo ad essere più forti di prima perché, più di tutto tutto, questa parentesi di vita ci ha insegnato a stare uniti.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI