PERSONAGGI

HomeMagazineLifestylePersonaggi

Da Palermo a New York in gommone: è record mondiale per l'avventura di Sergio

Tra paure, solitudini e paesaggi incredibili lo scorso giugno é partito da Palermo con un gommone di 11 metri e mezzo attraversa l'Atlantico con la fiaccola della Pace

Giuliana Imburgia
Giurista e fashion addicted
  • 5 settembre 2019

Sergio Davì

Si chiama Sergio Daví, ha 53 anni, e in questo momento si trova a bordo di un gommone diretto a New York.

“ICE RIB CHALLENGE” é l’avventura marittima del monrealese che é partito da Palermo con un gommone di 11 metri e mezzo con l’obiettivo di raggiungere la grande mela: da Palermo a New York, navigando tra i ghiacci del Nord Atlantico.

Un’esperienza unica che Sergio sta affrontando totalmente in solitaria: partito il 21 giugno scorso, si è fatto carico di portare dalla Sicilia agli USA la fiaccola della pace dell’associazione benefica "Peace Run" che una volta attraccato al porto statunitense consegnerà simbolicamente alle autorità locali.

«Ho sempre avuto la passione per il mare - racconta Sergio - e già dal 2009 nel periodo estivo lavoravo come skipper portando in giro per il mondo i turisti. Tutto è cominciato da una scommessa che mi ha lanciato un mio cliente olandese, che mi sfidó ad una traversata Palermo - Amsterdam in gommone, e io non esitai ad imbarcarmi e a portare a termine l’impresa».

Attualmente Sergio si trova a Corner Brook, una cittadina del Canada, in attesa di proseguire il suo viaggio, condizioni meteorologiche e Uragano Dorian permettendo.

L’impresa del siciliano, che porta la firma di diversi sponsor e del CNR, si classifica come un vero e proprio record mondiale: totali miglia nautiche percorse circa 6.700, durata totale del viaggio 75 giorni circa (soste incluse), per una navigazione totale di circa 500 / 600 ore.

«La parte più dura di questo viaggio é la gestione delle paure e delle attese, ho un coach (Paolo Loner) che mi segue e mi supporta, perché queste esperienze estreme portano sempre con se un peso umano non indifferente, tanto stress dato dalla navigazione, per di più se il mezzo usato é un gommone».

«Mi è capitato anche di dover fare due giorni pieni di navigazione - continua - con mari molto mossi, soprattutto all’altezza della Groenlandia. Mi fermo nei porti prestabiliti, anche se spesso capita di saltare la tappa e proseguire dritto, dormo e mi rifocillo nelle varie località che sono di strada».

Oltre alla traversata Palermo - Amsterdam, le avventure del comandante siciliano Daví sono seguite anche a livello mondiale da tanti appassionati, come ad esempio la tratta Palermo - Capo Nord, a bordo di un gommone di 8 metri, oppure quando in soli 50 giorni di navigazione in mare aperto Sergio ha attraversato l’Atlantico per arrivare fino in Brasile.

«Parto sempre da Palermo - conclude Sergio - perché sono molto legato alla mia città e alla mia terra e da siciliano, attraverso le mie imprese in mare, spero di renderle merito anche così».

ARTICOLI RECENTI