PROGETTI

HomeMagazineTerritorio

Il doppio senso di via Roma a Palermo: pro e contro (studiati) del provvedimento

Si potrà andare in direzione della Stazione dalla zona Politeama - Massimo senza per forza dover circumnavigare l’intera ZTL: ma non ci abituiamo, partiranno dei lavori

Giulio Di Chiara
Urbanista e progettista
  • 1 aprile 2019

Una vecchia cartolina: via Roma negli anni Sessanta si percorreva al contrario

Sarà un provvedimento sperimentale, in pieno stile “Comune di Palermo”, e sicuramente non diverrà mai definitivo, dato che tra qualche anno inizieranno i lavori per realizzare le nuove linee tranviarie.

Via Roma ben presto tornerà ad essere a doppio senso di marcia, in risposta ai recenti incidenti che si sono verificati sulla via, probabilmente a causa dell’elevata velocità di percorrenza degli automobilisti.

Il provvedimento è stato annunciato dal neo assessore alla mobilità Giusto Catania.

Quando ci scappa il morto, come nel caso del cane di quel pedone che attraversava la strada, quasi sempre si muove qualcosa.

In ordine, si cercherà di potenziare la segnaletica orizzontale: un annuncio che non fa testo dato che quasi l’intero capoluogo disconosce il fascino delle indicazioni bianche dipinte per terra a fronte di un servizio di manutenzione scandalosamente assente; si ricorrerà probabilmente a segnalazioni luminose: ecco, questa misura già applicata in altre parti della città, merita maggiore credibilità di quella precedente; infine si istituirà entro l’estate la ZTL notturna, che a onor del vero scaturisce da una richiesta sempre maggiore di quiete da parte dei residenti vittime della movida notturna.

La recente cronaca ha accelerato questi interventi stradali, che molto probabilmente scavalcheranno altri nella priorità e nel cronoprogramma del Comune, come una coperta corta che viene continuamente tirata prima da un lato del letto e poi dall’altro.

Nessuno però si è soffermato sul provvedimento in termini di flussi e di traffico, che trovo potenzialmente vantaggioso, almeno in parte.

Il doppio di senso di marcia riporterà in centro storico un nuovo senso di marcia che consentirà di spostarsi da nord verso sud, sinora relegato alla sola percorrenza della via Francesco Crispi.

In tal modo ci si potrà dirigere in direzione Stazione Centrale provenendo dalla zona Politeama - Massimo senza per forza dover circumnavigare l’intera ZTL. In tal senso, proprio via Crispi dovrebbe beneficiarne.

Rimane un dubbio: tale provvedimento sacrificherà una delle due corsie riservate ai mezzi pubblici, inficiando di conseguenza la loro efficienza?

Staremo a vedere. Ma non abituiamoci troppo a questa idea, perchè proprio via Roma tra qualche anno ospiterà i cantieri per la realizzazione della linea tranviaria che collegherà la Stazione Centrale allo stadio.

articoli recenti