RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Il "piatto della nonna" per eccellenza: come si prepara la zuppa di pane cotto alla siciliana

La zuppa di pane cotto alla siciliana è il simbolo per eccellenza della cultura contadina dell'Isola, una pietanza che a lungo è stata alla base della crescita di intere generazioni

Balarm
La redazione
  • 10 gennaio 2021

Zuppa di pane cotto

La zuppa di pane cotto alla siciliana è il simbolo per eccellenza della cultura contadina dell'Isola, una pietanza che a lungo è stata alla base della crescita di intere generazioni.

Uno dei cosiddetti "piatti della nonna" che sanno di casa e di famiglia, di quelli che si preparavano per portare in tavola qualcosa di buono con i pochi ingredienti a disposizione sia per introdurre le energie necessarie al fabbisogno quotidiano sia per riscaldarsi nelle fredde sere invernali.

Per preparare la zuppa di pane cotto alla siciliana occorrono i seguenti ingredienti:
- 600 g di pane raffermo (meglio quelle casereccio);
- 2 spicchi d'aglio;
- 2 foglie di alloro;
- pecorino siciliano stagionato e grattuggiato;
- pomodori pelati;
- olio extravergine d'oliva;
- acqua;
- sale e pepe (un pizzico di peperoncino, per chi ama il piccante).

PROCEDIMENTO
Per prima cosa facciamo dorare lo spicchio d'aglio intero e schiacciato in un tegame con dell'olio di oliva. Dopodiché lo togliamo dal tegame e vi aggiungiamo i pomodori pelati, lasciandoli insaporire per bene.

A questo punto aggiungiamo una buona quantità di acqua calda, le foglie di alloro e un pizzico di sale e di pepe e lasciamo sobbollire per circa 10 minuti.

Prendiamo il nostro pane casereccio raffermo, tagliamolo a pezzetti e aggiungiamo in tegame, lasciandolo in cottura a fiamma più alta finché non si è ammorbidito, ricordando di mescolare spesso per amalgamare il tutto.

Pronta la nostra zuppa di pane cotto alla siciliana, dobbiamo servire ben calda con una bella spolverata di pecorino grattuggiato e, per chi lo volesse, un pizzico di peperoncino.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI