ALBERGHI

HomeMagazineTurismoViaggi

Il polo del lusso è in Sicilia: tre alberghi si rifanno il look e creano cento posti di lavoro

La società toscana Luxury Private Propertius ha annunciato la riqualificazione di tre grandi strutture alberghiere siciliane che, così facendo, passeranno da 4 a 5 stelle lusso

Balarm
La redazione
  • 30 gennaio 2020

L'hotel Excelsior Palace di Palermo (foto Facebook)

Aumentano le stelle in Sicilia: a Palermo, Siracusa e Taormina tre hotel di lusso si preparano a rifarsi il look grazie all’investimento della società Luxury Private Properties.

Della serie, il benessere non è mai troppo. La società toscana Luxury Private Properties, controllata dalla famiglia Giotti di Firenze, ha annunciato la riqualificazione di tre grandi strutture alberghiere siciliane che, così facendo, innalzeranno di categoria, passando da 4 a 5 stelle lusso e aggiungendo quindi una stellina al loro curruculm.

L’operazione, che comporterà l’apertura di oltre 100 posizioni lavorative, prevede la riqualificazione dell’Hotel Excelsior di Palermo, che passerà da 4 a 5 stelle lusso; a Siracusa invece il complesso alberghiero Des Etrangers diventerà un 5 stelle lusso, mentre a Taormina sarà creata una nuova struttura, sempre a 5 stelle, denominata Basileion.

L’investimento previsto ammonta a oltre 30 milioni di euro e sarà ripartito tra la società Luxury Private e Invitalia e punterà a innalzare lo standard qualitativo delle strutture che si preparano a diventare il principale polo del lusso in Sicilia.



L’obiettivo è quello intercettare un tipo di turismo d’élite che in viaggio non si fa problemi a mettere le mani al portafoglio: si chiamano “big spender”, ossia gli avventori che per le loro vacanze vanno alla ricerca di un’ospitalità di lusso a tutto tondo, richiedendo tutti i comfort possibili durante il loro soggiorno, dalla piscina alla spa al centro benessere.

Da non sottovalutare il risvolto occupazionale di questa operazione: sono previsti infatti circa 109 nuovi posti di lavoro, di cui 44 a Palermo, 40 a Siracusa e 25 a Taormina.

«Questo investimento - ha detto alla Gazzetta del Sud, Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia - conferma il nostro impegno per dotare il Sud di strutture ricettive di eccellenza, in grado di competere su scala internazionale».

«Sono molto soddisfatta per l’accoglimento dei nostri piani di sviluppo - sottolinea Costanza Giotti, presidente e socio di riferimento del gruppo - che accanto alle strutture già operative costituiranno il principale polo del lusso in Sicilia».

Per inviare la propria candidatura è possibile compilare l’apposito form presente sul sito della Luxury Private Properties, presente all'interno della sezione Careers.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI