STORIE

HomeMagazineSocietàStorie

La storia di Giuseppe, da solo contro la mafia: l'imprenditore di Palermo chiede aiuto a Striscia

Giuseppe Balsamo, commerciante del quartiere Noce ha raccontato la sua storia a Stefania Petyx. Dopo la denuncia e le minacce subite, adesso rischia persino lo sfratto

Balarm
La redazione
  • 27 aprile 2021

Si è rifiutato di pagare il pizzo ribellandosi ai suoi estorsori e decidendo di denunciarli. Ma dallo Stato (purtroppo) è arrivato solo silenzio. Giuseppe è stato lasciato da solo a combattere la mafia e adesso lancia un grido di aiuto attraverso "Striscia La Notizia".

Il commerciante, un imprenditore del quartiere Noce di Palermo, infatti ha raccontato la sua storia all'inviata Stefania Petyx che segue la vicenda dallo scorso ottobre 2020.

Tutto è iniziato nel 2014 quando Giuseppe Balsamo decide di aprire un'attività commerciale nel quartiere palermitano.

Gli estorsori non hanno perso tempo a presentarsi. Lui però si è rifiutato sin da subito di pagare il pizzo ed è andato avanti con la denuncia, nonostante le continue ritorsioni fatte di minacce e violenze. Giuseppe ha subìto numerosi atti intimidatori: la sua casa è andata in fiamme e adesso sulla sua testa pende persino uno sfratto.

«Ho denunciato il pizzo e a breve sarò senza un tetto», racconta all'inviata di Striscia attraverso cui chiede l'aiuto dello Stato, in questi anni totalmente assente.

«Siamo dei commercianti coraggiosi - aggiunge - che, da soli, andiamo a denunciare i nostri estorsori e non meritiamo di essere abbandonati così. Voi di Striscia mi potete aiutare dando voce alle mie problematiche, alle mie proteste perché lo Stato deve aiutarmi, non può abbandonarmi».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI