Bandi e opportunità

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

Lo sviluppo del Sud passa dal cinema: per i giovani c'è un bando da 400 mila euro

L’iniziativa, promossa da Fondazione con il Sud e Fondazione Apulia Film Commission, mette a disposizione i fondi per produrre 10 opere che raccontino il Sud Italia: i dettagli

Balarm
La redazione
  • 21 luglio 2020

Dopo il successo della prima edizione, ritorna anche quest'anno "Social Film Production Con il Sud": il bando che fa incontrare il mondo del cinema – imprese cinematografiche italiane o internazionali – con il Terzo settore – organizzazioni non profit meridionali – per raccontare il Sud Italia attraverso i suoi fenomeni sociali.

L’iniziativa, promossa da Fondazione con il Sud e Fondazione Apulia Film Commission, mette a disposizione una cifra totale di 400 mila euro per produrre 10 opere, tra documentari e cortometraggi, in altrettante categorie tematiche: "Ambiente", "Cultura", "Legalità", "Territorio", "Diritti", "Nuove generazioni", "Il pensiero femminile", "Cittadinanza attiva", "Oltre i luoghi comuni" ed "Emergenza Covid".

Il bando, la cui scadenza è fissata per il 30 settembre 2020 alle 12.00, è disponibile nella sezione “Bandi e iniziative” del sito di Fondazione con il Sud, nella sezione "Fondi" del sito di Fondazione Apulia Film Commission, nonché sul sito dell’iniziativa Social Film Production.



L'obiettivo principale della nuova edizione è quello di promuovere e favorire la collaborazione tra due mondi apparentemente lontani, quello del cinema e del terzo settore, per raccontare il Sud Italia attraverso i suoi fenomeni sociali.

L’iniziativa si rivolge a partenariati composti da almeno tre organizzazioni: l’impresa cinematografica proponente dovrà essere affiancata da almeno due realtà del Terzo settore meridionale (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia), che avranno un ruolo di valorizzazione e promozione della tematica affrontata, nella fase di ideazione e produzione e/o in quella di divulgazione.

Le riprese, così come le attività di promozione sul territorio, potranno essere svolte in Puglia e nelle altre regioni meridionali.

Ogni impresa cinematografica potrà partecipare, con lo stesso progetto, a più categorie tematiche o presentare più progetti su differenti categorie tematiche (regista e organizzazione non profit potranno però collaborare con una sola impresa cinematografica). I temi sociali indicate nelle dieci categorie potranno essere affrontate con linguaggi e stili differenti, non tralasciando i più “leggeri” e accessibili come ad esempio quelli della commedia.

ARTICOLI RECENTI