CURIOSITÀ

HomeMagazineLifestyle

Palermo significa buon cibo? Dalla pizza al sushi: un nome nel mondo

Alla scoperta di tutti i ristoranti e pizzerie nel mondo che hanno preso il nome del capoluogo siciliano e che si ispirano alla cucina siciliana e italiana

  • 4 aprile 2017

Il nome del capoluogo siciliano è più diffuso di quanto si pensi, non solo per desolanti stereotipi ma per più golose associazioni di pensiero: dalla California a Chicago fino in Russia, "Palermo" è sinonimo di cibo.

I ristoranti che si ispirano alla cucina siciliana e italiana, e che portano il nome della città sono molti. Basta lanciare uno sguardo curioso al web per scoprirne alcuni.

Ad esempio, "Palermo's Pizza and Restaurant" a Chicago nasce nel 1961 dalla passione per la pizza siciliana dei tre fratelli proprietari. Certo, i tre fratelli hanno successivamente ampliato il menu con altri piatti non proprio siciliani, come le lasagne al forno e i classici spaghetti e polpette, piatto associato all'Italia ma di origine chiaramente americana.

Spostandoci in California, a Simi Valley, "Palermo Pizza" offre dal pranzo fino alla cena varie ricette di pizza. Anche in questo caso, però, il menu è stato ampliato con piatti non proprio siciliani, come le lasagne e gli spaghetti al pesto. La pizzeria è stata fondata nel 1972 dalla famiglia Cascio, il cui capofamiglia era un immigrato proveniente dal capoluogo siciliano.

Anche in Russia, a Volograd, la pizza è protagonista con il ristorante che prende il nome dal capoluogo siciliano, “Palermo pizza". Nel suo menu propone persino il sushi. Stesso nome per un locale in Francia, a Parigi, che è comunque una pizzeria e non propone nessuna specialità tipicamente siciliana.

Anche in Spagna, nella città di Barcellona, esiste il “Restaurante Cafeteria Palermo”, eppure il nome trae in inganno: in realtà si tratta di un ristorante di specialità prettamente catalane.

Anche a New York si trovano tracce della cucina italiana con “Palermo Pizza” con un’ampia scelta di ricette dalla pizza al formaggio con melenzane al calzone, ma anche primi piatti come la pasta alla marinara, pasta con vongole.

Sempre a New York i più golosi possono fermarsi al “Caffè Palermo” diventato famoso per il “re cannolo” che, come si legge nel sito, non è possibile trovare in nessuna altra parte della città, dello stato o del paese, insieme a torte, tiramisù e altre prelibatezze italiane.

Infine un giusto accenno va fatto a “Palermo’s”, un marchio di pizza surgelata. Il marchio è nato da una famiglia siciliana, composta da Gaspare Fallucca, sua moglie Zina e i loro tre figli, migrata negli Stati Uniti nel 1954 e porta con sé le ricette della tradizione locale.

Stabiliti a Milwaukee, aprirono un ristorante, ma poi ebbero una grande intuizione culinaria, creare la prima pizza surgelata con il bordo che gonfia mentre cuoce. Così nasce “Palermo’s” ormai famoso in tutto il mondo.

ARTICOLI RECENTI