CULTURA

HomeMagazineCultura

SkyBrothers, lo sport diventa estremo

Balarm
La redazione
  • 18 luglio 2005

Sull’onda di una dilagante diffusione di attività sportive non convenzionali che, oltre a fornire benefici psicofisici, assicurano una notevole produzione adrenalinica ed offrano un alto grado di contatto con gli elementi naturali ed i suoi paesaggi, a Palermo da due anni si è costituita ed opera un’associazione di sport estremi, la SkyBrothers. Obiettivo prioritario, dei suoi padri fondatori, è sembrato essere sin dagli albori della loro costituzione in associazione sportiva dilettantistica, l’esigenza di diffondere e promuovere iniziative che dessero capacità d’espressione agli appassionati-professionisti del genere, ma soprattutto a tutti coloro che da profani sentivano una forte attrazione verso questi sport che di sicuro garantiscono forti emozioni.

L’Associazione SkyBrothers a.s.d, con al suo vertice, il presidente, Angelo Di Franco, attorniato da un numero rilevante di appassionati di varie categorie di sport estremi, ha già organizzato in città manifestazione di bungee jumping, parasailing praticante anche immersioni e arrampicata libera e paracadutismo. Riscuotendo, su giovani e non solo, una notevole adesione e partecipazione alle varie attività organizzate, confermando vieppiù l’intuizione che in città è presente un reale desiderio di cominciare a praticare assiduamente sport estremi. Ma gli ostacoli che si sono incontrati in questi due anni sono stati innumerevoli e diversi, da, almeno potenzialmente, far desistere anche i più ardui sgrovigliatori di labirintiche matasse burocratiche. Non ha a caso nell’affrontare di volta in volta le difficoltà presentatesi per poter organizzare delle manifestazioni, gli organizzatori coincidenti con gli stessi soci della SkyBrothers, hanno proiettato in queste imprese allenamenti di attività estreme.

Adv
Del resto lo stesso Angelo Di Franco, da parecchi anni promuove dal suo locale notturno, l’Aboriginal Internet C@fè (via S. Spinuzza 51 a Palermo), corsi di paracadutismo o lanci in tandem dagli stessi, corsi di parapendio e deltaplano, immersioni, arrampicata sportiva, bungee jumping affidandosi ad associazioni e scuole del nord Italia. Ma ormai da due anni, a Palermo, esiste la possibilità concreta di partecipare ai corsi e agli eventi. Unico vero dilemma, rimane la scelta di tornare con i piedi per terra, dopo che si sarà interiorizzato il silenzio pervasivo di un volo o se si è planati con un paracadute a 150 metri dal pelo dell’acqua trainati da uno scafo (parasailing), sci nautico o ancora se, ci si è lanciati da piedi a una gru di 65 metri, o altresì se nello scalare la montagna di Monte Pellegrino si desiste dal voler scendere dalla parete, perché incantati e rapiti dalla simbiosi che si crea tra scalatore e parete rocciosa ,o poter immergersi per provare la fantastica emozione di respirare sott’acqua. Questo, ed altro ancora offre a Palermo la SkyBrothers. Maggiori info le trovate su www.extremeplanet.biz o telefonando al numero 333.8954373.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI