MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàAmbiente

Palermo ama passeggiare: nuove aree pedonali in tutta la città, dove sorgeranno

Orlando mette in campo un nuovo e ampio piano di aree che diventeranno presto a misura di pedoni, con delimitazioni e verde per poter passeggiare in tutti i quartieri della città

Balarm
La redazione
  • 25 maggio 2020

La via Grande Lattarini pedonale in occasione del Ciciri Festival

Palermo crede nelle aree pedonali e l'amministrazione guidata da Leoluca Orlando mette in campo un nuovo e ampio piano di aree che diventeranno presto a misura di pedoni, con delimitazioni e verde per poter passeggiare in tutti i quartieri della città.

Le nuove aree individuate si aggiungeranno a quelle già varate o in corso di attivazione nel centro storico. In particolare sono state individuate 69 aree in quasi tutti i quartieri della città, sia in zone classicamente turistiche sia in zone meno vocate.

Da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari, passando per Uditore, Brancaccio, Baida, Molara, Zisa, Guadagna, Danisinni, e tanti altri quartieri, compreso ovviamente il centro storico. Di queste aree, per 49 sono già definiti i dettagli, mentre per altre 20 gli uffici sono ancora al lavoro per individuarne con precisione la delimitazione anche in considerazione dell’impatto sul traffico e sulle zone interessate.

Alcune di queste aree sono già state indicate e si potrà quindi procedere in modo più veloce, mentre per altre, che sono comunque in sintonia con le linee guida del piano regolatore in fase di elaborazione, sarà necessario il voto del consiglio comunale. Proprio per questo la giunta elaborerà a breve una proposta di delibera consiliare.



Ecco allora dove sorgeranno le aree pedonali cittadine nell'elenco dettagliato.

Pedonalizzazione del belvedere in via Plauto di fronte hotel Believue in località Sferracavallo e della piazza Sferracavallo e delle vie limitrofe.

Pedonalizzazione del litorale di Barcarello dalla piazza di Sferracavallo fino all’ingresso della riserva orientata di Capo Gallo;
Ripristino del collegamento pedonale tra gli spazi pedonali di villa Amari ed il litorale di Barcarello.

Pedonalizzazione della piazza Tommaso Natale con mantenimento veicolare della corsia centrale e degli attraversamenti.

Pedonalizzazione del lungomare di Mondello e della piazza Mondello e della via Piano di Gallo fino all’ingresso della riserva orientata di Capo Gallo.

Pedonalizzazioni nella borgata di Vergine Maria su via Bordonaro, in zona antistante la chiesa e la tonnara; realizzazione di un lungomare sul fronte a mare delle costruzioni di via Nostra Donna del Rotolo in prossimità della spiaggia e del porticciolo.

Pedonalizzazioni nella borgata dell’Arenella in corrispondenza del fronte a mare dell’ex chimica, dell’edificato della borgata e del porticciolo.

Realizzazione di aree pedonali con verde a piazza Leoni in zona antistante l’ingresso del parco della Favorita;

Pedonalizzazione della piazza della borgata Acquasanta comprensiva della via Simone Gulì, della salita Belmonte e delle aree a mare in prossimità delle antiche terme.

Pedonalizzazione della via Cimbali a servizio all’istituto alberghiero Paolo Bosellino e della scuola elementare Ignazio Marabitti.

Pedonalizzazione della piazza San Lorenzo e tridente di strade afferenti alla stessa fino alla via Camilliani con terminale su via ACI.

Pedonalizzazione della via Pozzo Uditore, della via del Salice e della via Collegio Romano fino alla via Leonardo da Vinci.

Pedonalizzazione della piazza Croci e di parte della via Delle Croci.

Pedonalizzazione di via Pier delle Vigne e del tratto ex ferrovia fino alla via Isidoro Carini.

Pedonalizzazione di parte della piazza Sturzo e delle vie comprese nel comparto edilizio del Borgo vecchio compreso tre le via Principe di Scordia, Scinà, Benedetto Gravina e Crispi.

Pedonalizzazione di parte della piazza Diodoro Siculo.

Pedonalizzazione del tratto di via Marconi compreso tra la via Piazzi e la piazza Lolli in corrispondenza del teatro Dante.

Pedonalizzazione della piazza Principe di Camporeale nel tratto viario compreso tre le vie Dante e Oberdan.

Pedonalizzazione della via dei Normanni e di parte della via Whitaker in corrispondenza del castello della Zisa.

Pedonalizzazione dell’area antistante il giardino della Zisa in testata della via Lascaris.

Pedonalizzazione della via Mulini e della via Zisa lungo il margine meridionale del castello della Zisa e del giardino antistante.

Pedonalizzazione della piazza Ingastone e realizzazione di un percorso pedonale di collegamento tra il Palazzo dei Normanni ed il Castello Zisa (collegamento monumenti patrimonio UNESCO).

Collegamento pedonale tra le aree afferenti alla piazza Ingastone e la fossa dei Danisinni.

Pedonalizzazione di parte della piazza Indipendenza.

Aree pedonali in adiacenza al Castello dell’Uscibene e di collegamento con il sovrappasso pedonale sulla circonvallazione;
Nuova piazza pedonale in via Carrabbia con prolungamento lungo la via Argento.

Pedonalizzazione al Villaggio Santa Rosalia della piazza Montegrappa e della via Monfenera.

Pedonalizzazione della piazza Sant’Erasmo e collegamento pedonale lungo la via Macello tra la costa (ex deposito locomotive), piazza Scaffa e San Giovanni dei Lebbrosi (pedonalizzazione di piazza Scaffa).

Pedonalizzazione di parte del controviale del corso dei Mille (lato valle) nel tratto compreso tra la piazza Scaffa ed il vicolo Nuccio;

Pedonalizzazioni in zona Guadagna in prossimità della chiesa della Madonna Assunta della Guadagna e parte della piazza Guadagna.

Nuova piazza pedonale in area adiacente alla scuola elementare Cavallari su corso dei Mille ed in prossimità della piazza Torrelunga.

Sistema di percorsi pedonali lungo tutto il tratto di costa compreso tra Sant’Erasmo ed Acqua dei Corsari con pedonalizzazione della piazza della Bandita in corrispondenza del porticciolo.

Pedonalizzazione del vicolo Benfratello in località Sperone. Realizzazione di una nuova piazza pedonale in zona antistante il castello di Maredolce e pedonalizzazione della salita del convento in zona Rocca (parte terminale corso Calatafimi).

Pedonalizzazione della piazza della Molarae istituzione di area pedonale in via Altofonte all’altezza della via Cabrici, in via Villagrazia all’altezza della via Agnetta (collegamento pedonale tra le vie Airone e Albiri).

Area pedonali in via dell’Orsa Maggiore all’altezza della via Casale Settimo, in via Patti, in viale della Resurrezione, in piazza San Lorenzo e su via villa Verona e in piazza Niscemi.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI