MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCulturaMusica

Palermo diventa un grande palcoscenico: tra ospiti, tributi ed eventi torna "Piano City"

Protagonista è il pianoforte: tra vicoli, palazzi e piazze la musica è di ogni genere con omaggi a Beatles e Pink Floyd e un programma speciale per bambini

Balarm
La redazione
  • 12 settembre 2019

"Piano City" organizza meravigliosi concerti all'alba a Palermo

Da Milano a Palermo, dal centro storico alle periferie: nel capoluogo siciliano arriva "Piano City", la terza edizione del festival musicale che da giovedì 26 a domenica 29 settembre porta oltre 50 eventi in diversi luoghi della città.

Pensate a "Piano City" come a un festival diffuso e itinerante che con un calendario intenso trasforma Palermo in un grande palcoscenico a cielo aperto: i concerti si tengono nei luoghi che meglio rappresentano la storia e la cultura della città, dalle chiese e palazzi testimoni del barocco agli spazi pubblici, cuore della creatività contemporanea e ancora alle periferie.

Dove si svolgono i concerti? Tra le piazze del centro storico come quella di Santa Maria La Nova, San Giovanni degli Eremiti e San Francesco, in spazi che si aprono eccezionalmente al grande pubblico per l’occasione come la Questura e l’Università, luoghi appena riqualificati come il Porticciolo di Sant'Erasmo, un tempo teatro degli scempi operati dalla mafia nella Camera della morte, altri in corso di rinnovamento, i luoghi della memoria e anche luoghi difficili.

Protagonista è il pianoforte, musica di ogni genere, con anche omaggi ai Queen e Pink Floyd, oltre a un programma speciale per bambini nella sede di Beyond Lampedusa, il giardino dedicato a bambini provenienti da situazioni di vulnerabilità e minori stranieri non accompagnati.

Assolutamente da non perdere gli spettacoli creati apposta per Piano City Palermo 2019: l’Opening per esempio è un duetto per pianoforte e 45 giri del co-fondatore dei Subsonica Davide Boosta Dileo. Torinese, classe 1974, è un musicista, dj, compositore, autore e produttore, ma anche conduttore radio e televisivo, scrittore, editore della casa editrice ADD (venerdì alle 21 allo Stand Florio).

Il giorno prima invece un evento speciale dedicato alle canzoni che amiamo, dai Beatles di "Blackbird" e "When I’m sixty-four" ai Radiohead, Battisti, Pink Floyd e Massive Attack (giovedì 26 alle 18 all'Università degli Studi di Palermo).

L’alba di sabato 28 si leverà sulle note del pianista sordo dalla nascita Davide Santacolomba, di origini palermitane, che suonerà alle 06.30 al Porticciolo di Sant’Erasmo, mentre domenica alle ore 06.30, nei Giardini della Cattedrale di Palermo, un programma tutto dedicato al Mediterraneo con Massimo Carrieri.

Il gran finale è invece l'evento "Butterfly Blues" (domenica alle 21.30): spettacolo di chiusura in piazza della Memoria, a fianco del Tribunale, con il monumento dedicato al ricordo dei magistrati caduti per mano mafiosa. Due pianoforti mettono in musica storie di amore e depistaggio, consolazione e disperazione, sesso e farfalle. Un blues di note e parole. In prima assoluta.

Alle tastiere degli oltre 50 eventi in programma troviamo sia giovani talenti che grandi pianisti, volti noti nel mondo musicale internazionale, che insieme collaborano a una Palermo in cui viene diffusa musica a tutte le ore.

Tra gli appuntamenti da segnalare, l’omaggio ai Pink Floyd, in particolare all’album “The Wall” che quest’anno compie 40 anni, con Elpidia Giardina sabato alle 16 al Cimitero degli Inglesi, e l’omaggio ai Queen con Gabriele Baldocci domenica alle 20 nela nuova area pedonale della chiesa di San Giovanni degli Eremiti.

Dai concerti all'alba come quello di sabato 28 alle 6.30 a Sant'Erasmo a quelli negli spazi istituzionali, come quello di Alessio Esposito nel cortile di palazzo Abatellis (sembre sabato alle 17) fino a quelli in notturna, come "Piano Remix" allo Stand Florio (sabato a mezzanotte).

In programma non mancano incontri con ospiti d’eccezione per approfondire questo appassionato racconto tra città e musica.

"Piano City" comprende appuntamenti a ingresso libero fino a esaurimento posti. Per tutte le informazioni e per scoprire il programma dei concerti basta andare sul sito web della manifestazione.

Giunto alla terza edizione, Piano City Palermo è un progetto di Associazione Piano City Milano, della Fondazione Teatro Massimo e del Comune di Palermo, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti già Vincenzo Bellini” di Palermo.

Con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso, Piano City Palermo si conferma una manifestazione capace di adattarsi a tutti i cambiamenti della città e, allo stesso tempo, di trasformarne attivamente i luoghi più importanti a livello sociale e simbolico. Innovazione, sostenibilità e desiderio di scoperta sono le parole chiave di un festival che ha fondato le sue radici in una città che mai come ora è simbolo dell’accoglienza, nel cuore del Mediterraneo.

ARTICOLI RECENTI