INIZIATIVE

HomeMagazineTurismo

Palermo riconosciuta dall'Unesco come città educativa: un mese di eventi per famiglie

Ospiti, mostre, concerti, incontri ed eventi dedicati ai più piccoli e alle famiglie per tutto il mese di novembre, il “mese dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza"

Balarm
La redazione
  • 5 novembre 2019

Dodò, personaggio del programma Tv Rai "L'Albero Azzurro"

Mostre, laboratori, proiezione di film e spettacoli teatrali. Sono questi alcuni dei temi che caratterizzeranno per tutto il mese di novembre la manifestazione “Mese dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza".

Numerosi gli appuntamenti in calendario, grazie anche alla partecipazione di tutte le realtà cittadine che hanno risposto all'invito per realizzare attività pensate a misura di bambino e bambina, ragazzo e ragazza. La maggior parte degli eventi saranno gratuiti e sparsi per tutta la città (qui il programma completo).

Giunta alla quinta edizione, quest'anno i temi della manifestazione sono dedicati alla famiglia, con particolare attenzione a partire dal turismo familiare con tre progetti finanziati dall'amministrazione comunale per accogliere a Palermo Turisti con bambini : “Green Family Tour” con l'Associazione Palma Nana “Family Favorita Cycling Tours” con Sicycling s.n.c e “Kids Welcome” con Soc. Coop. Sociale Argonauti.

È stata avviata anche una collaborazione con le strutture alberghiere cittadine per creare dei punti lettura all'interno di essi e promuovere la diffusione della Carta dei Diritti dell’Infanzia e dell'adolescenza.

L'edizione 2019 del mese dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza coincide con il trentennale della Convenzione dell’ONU sui Diritti dell'infanzia, approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre del 1989 e dal 1998 è stata istituita la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

«Abbiamo pensato – dichiara il sindaco Leoluca Orlando – di estendere all'intero mese di novembre l'attenzione verso l'infanzia e l'adolescenza attraverso iniziative proposte da associazioni e volontari del territorio per rendere visibile la grande ricchezza che questa città possiede. Non dimentichiamo inoltre che il 2019 per la città di Palermo è un anno importante grazie al riconoscimento dell'Unesco come Città educativa».

«Palermo ha tutti i numeri per diventare, tra l'altro, la capitale europea dell’infanzia. Ecco perché ci è venuto spontaneo scegliere questa città per mettere in rete questa iniziativa che ha lo scopo di migliorare la vita dei nostri ragazzi», ha invece commentato Mussi Bollini vice direttrice di Rai Ragazzi e presidente commissione pari opportunità della RAI

All'interno del calendario sono stati inseriti anche degli incontri rivolti alle neo mamme ad esempio "Tutti Insieme per l'allattamento" oppure ai genitori con il "Laboratorio su genitorialità competente: genitori si diventa, empowerment e competenze per educare con ragionata consapevolezza".

Dal 18 al 25 novembre inoltre sarà presente a Palermo Rai Ragazzi con i personaggi dei programmi amati dai bambini ed attività dedicate ai più piccoli quali “L’albero Azzurro”, “La Posta di YoYo”, “Radio Kids” presso alcune scuole della città.

Il 25 novembre, presso il Teatro Massimo, si terrà un grande concerto di cori ed orchestre giovanili con le musiche di Rai YoYo e con le letture di Lorenzo Branchetti che chiuderà la settimana in onore del Trentennale della Convenzione dell’Onu.

Il mese con tanti eventi dedicati alle famiglie con bambini e ragazzi è organizzato dal Comune di Palermo in collaborazione con Rai Ragazzi, FederAlberghi, Centro Tau, Teatro Massimo e altre realtà del terzo settore.

ARTICOLI RECENTI