LIBRI

HomeMagazineCulturaLibri

Quando l'amore si mette a dare i numeri: in un racconto il "645" di Carmelo Di Gesaro

Un racconto introspettivo che ripercorre, in un lungo fotogramma, il quotidiano di un uomo innamorato che dovrà fare i conti con una perdita, l'amore della sua vita

  • 26 giugno 2020

Carmelo Di Gesaro

Vivere amando se stessi e gli altri rappresenta una grande sfida, l'avventura più esaltante e creativa della nostra esistenza. Un sentimento che per Carmelo Di Gesaro porta a riconoscere nell'amore la forza più possente di ogni altra.

Attraverso una scommessa editoriale, il blogger palermitano, già collaboratore di diverse testate giornalistiche tra le quali Balarm.it, Repubblica.Palermo.it, Prodigus.it, pubblica il suo primo racconto in self publishing.

Un'avventura che si discosta totalmente dai canoni narrativi dell'autore; un testo di 99 pagine che è ben lontano dalla sua tradizionale scrittura, generalmente protagonista di pezzi di satira, politica e società.

In "645: Una storia d'amore ritratto di un'epoca" utilizza uno stile narrativo a tratti poetico, alle volte epistolare con cambi di ritmo che offrono al lettore un tuffo nelle emozioni del protagonista ma che allo stesso tempo offrono spunti di riflessione personali.



Nulla sfugge alla penna di Carmelo Di Gesaro che immortala, come una macchina fotografica, gesti e rituali che, tra ironia e disperazione ci fa cambiare umore ad ogni pagina.

«Sei, quattro, cinque, è una storia d'amore fatta di dialoghi immaginari, "dialoghi sordi" e sentimenti che non trovano corrispondenza. Non è la storia di due persone soltanto, i personaggi alle volte non hanno nome, sesso, luogo o tempo esatto. È un racconto introspettivo che ripercorre, in un lungo fotogramma, il quotidiano di un uomo innamorato».

Un concept book che racconta la vicenda di un uomo solo, che lotta con le sofferenze di una quotidianità che lo allontanerà per sempre dalla donna della sua vita.

Il libro si può acquistare su Amazon, sia in versione cartacea che Kindle.

ARTICOLI RECENTI