NIGHTLIFE

HomeMagazineFood

Signore e signori di Palermo ecco "Floralia": il cocktail dedicato a Donna Franca Florio

Rappresenta la primavera e il rifiorire dei sensi, si ispira all'affresco di Ettore De Maria Bergler che decora villa Igiea e ai Florio: la ricetta del drink inventato a Palermo

  • 23 marzo 2018

"Floralia" il cocktail dedicato a Franca Florio

La regina di Palermo ritorna a casa, finalmente a Palermo è ammirabile la tela dalla storia controversa con cui Giovanni Boldini immortala un volto famoso per l'intera città, quello di Donna Franca Florio.

Una donna che con la sua raffinata grazia e che con la sua grande umanità e nell'impengo a sostegno dei meno fortunati, ha conquistato tutti. Siamo in piena stagione Liberty: un'epoca che fa da sfondo alla bellezza e alla storia di una donna e della stirpe dei Florio.

Per celebrare l'incanto estetico di Donna Franca e il suo ritorno sotto forma di opera d'arte, il bartender Flavio Giamporcaro ha immaginato e creato un cocktail che si ispira agli affreschi del pittore siciliano Ettore De Maria Bergler che adornano le pareti della maestosa sala Basile a villa Igiea, storica residenza Florio e luogo scelto dall'alta borghesia e dall’aristocrazia della Belle Epoque palermitana.

Racchiuso nell’eleganza di una coppa di cristallo sinuosa, eccentrica come una bella donna che sa farsi guardare, si chiama "Floralia", come il nome della bellissima composizione su una parete della sala che vede l’alternarsi di straordinarie policromie dei vestiti e dei fiori raffigurati nel dipinto, floralia rappresenta “il giorno”, la primavera e il risveglio dei sensi .



All’interno del drink si riescono quasi a percepire tutti i colori e i profumi dei fiori del Bergler in una istantanea di primavera siciliana.

Nell’aspetto, oltre che nel gusto, il drink ricalca la botanica siciliana: il distillato base infatti è un gin mediterraneo infuso con spezie ed agrumi autoctoni, succo di aloe, succo limone, sciroppo homemade di zucchero di canna aromatizzato alle bucce di mandarino.

Tutto l’equilibrio e la grazia di un cocktail "sour" dove, accanto al distillato si alternano la parte dolce e quella aspra quindi l’albume d’uovo che conferisce al cocktail una texture soffice e delicata, profumata con zagara di limone nebulizzata sulla coppa, chiaro riferimento olfattivo alle campagne palermitane e ai suoi colori.

A completare la coppa le decorazioni fatte con fiori freschi commestibili, semi di papavero e gocce di bitter angostura Eco di primavera.

La ricetta: 6 cl gin, 2,5 cl succo di limone, 2 cl sciroppo di zucchero, 4 cl succo di aloe vera, 2,5 cl di albumina, una nebulizzata di zagara e tre gocce di angostura bitter.

Tutti gli ingredienti passano dallo shaker e poi filtrati in coppa.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI