SANITÁ

HomeMagazineSalute

Una settimana di screening gratuiti a Palermo: il diabete si previene in farmacia

Da lunedì 12 a domenica 18 novembre sono 160 farmacie di Palermo e provincia in cui è possibile sottoporsi allo screening gratuito per la prevenzione del diabete

Balarm
La redazione
  • 25 settembre 2018

Hanno aderito 160 farmacie distribuite su Palermo e i suoi dintorni (l'elenco completo è a questo link) all'iniziativa "Diaday": la campagna di Federfarma per la prevenzione del diabete che coinvolge oltre 6mila farmacie italiane.

Dal lunedì 12 a domenica 18 novembre chiunque può sottoporsi all’analisi di prima istanza della glicemia e, in caso di valore oltre i limiti, a un questionario anonimo che aiuta il medico curante ad emettere una diagnosi di prediabete o di diabete.

Torna infatti lo screening gratuito in farmacia per la prevenzione del diabete, che quest’anno vede il patrocinio di Fofi, Fnomceo, Amd, Sid e Cittadinanzattiva e il supporto incondizionato di Teva.

Il test consiste in una semplice autoanalisi per la misurazione della glicemia e nella compilazione di un questionario, convalidato dalla comunità scientifica internazionale, che aiuta a valutare l’eventuale rischio di sviluppare la malattia nei prossimi dieci anni.

I risultati saranno subito consegnati al cittadino che, se necessario, sarà invitato a rivolgersi al proprio medico e riceverà dal farmacista consigli sull’adozione di stili di vita più salutari.

Inoltre, chi è già diabetico potrà, tramite un altro test, verificare con l’aiuto del farmacista la corretta aderenza alle terapie prescritte dal medico curante, anche per prendere coscienza di determinate difformità.

«Un milione e mezzo di italiani non sa di avere il diabete e un milione ne soffre ma non segue correttamente la terapia – dichiara Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo – chi scopre per tempo di essere predisposto e cambia stili di vita può evitare l’insorgere della patologia».

«Quindi, invito a cogliere questa opportunità e a recarsi nella farmacia più vicina per verificare in pochi muniti la propria situazione».

«Il diabete – aggiunge – non deve essere sottovalutato: scoprirlo precocemente è fondamentale anche per contrastare in modo efficace le complicanze della malattia».

Nella prima edizione del “DiaDay" che si è svolta a novembre del 2017, in tutta Italia sono stati individuati 18.881 casi di prediabete e 4.400 di diabete con nuova diagnosi, come si evince dal Rapporto elaborato dal Centro studi di Federfarma nazionale e da Promofarma.

A Palermo e provincia, nelle 125 farmacie in cui è stato compilato almeno uno dei 3.754 questionari consegnati (2.143 donne e 1.611 uomini), i casi individuati sono stati 781.

In dettaglio: 454 casi di diabete, di cui 375 con diagnosi pregressa e 79 con nuova diagnosi (25 donne e 54 uomini), mentre i prediabetici sono stati 327 (149 donne e 178 uomini).

Le nuove diagnosi si dividono in sei casi fra 35 e 45 anni, nove fra 45 e 54 anni, trenta casi fra 55 e 64 anni e trentaquattro sopra i 64 anni.

Un risultato che fa ben sperare per le future generazioni, visto che nelle fasce più giovani i questionari compilati senza alcuna indicazione di malattia o rischio sono stati 103 fino a 25 anni e 266 fra 25 e 34 anni.

articoli recenti