MOSTRE

HomeEventiMostre

"Abstracta – da Balla alla Street Art", un secolo di pittura astratta italiana a Noto

  • Museo Gagliardi - Palazzo Trigona - Noto (Sr)
  • Dal 15 giugno al 28 ottobre 2018 (evento concluso)
  • Visitabile dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 21.00; sabato, domenica e festivi dalle 11.00 alle 23.00
  • 7 euro (biglietto intero), 5 euro (biglietto ridotto)
  • Per maggiori informazioni telefonare al numero 338 2777142
Balarm
La redazione

Una delle opere visibili alla mostra

"Abstracta – da Balla alla Street Art" è la mostra che ripercorre un secolo di pittura astratta italiana a Noto, curata da Giuseppe Stagnitta, Giancarlo Carpi e Raffaella Bozzini e inserita all’interno della programmazione del Festival di Arte Pubblica "Emergence", che documenta il percorso innovativo dell’Astrattismo italiano dai precursori Futuristi agli ultimi esperimenti di Street Art, dei più significativi artisti italiani contemporanei di questa corrente. 

Patrocinata dal Comune di Noto e inserita fra i Grandi Eventi della Regione Sicilia, la mostra, costituita da oltre 70 opere, provenienti da Fondazioni, Archivi e importanti collezioni private, opere significative degli artisti storici italiani che dialogano con le opere dei contemporanei, è la prima esposizione ospitata all’interno di un nuovo spazio espositivo della città, totalmente dedicato all’arte contemporanea: il Museo Gagliardi, sito nel settecentesco Palazzo Trigona. 

La mostra descrive l’evoluzione dell’Astrattismo italiano, che nasce con i primi esperimenti di Giacomo Balla con una serie di quadri denominati “compenetrazioni iridescenti” del 1912 per passare all’astrattismo analogico dello stesso Balla, di Fortunato Depero, Julius Evola e in parte di Enrico Prampolini e Gerardo Dottori, nella seconda metà degli anni Dieci, fino alle sperimentazioni di Prampolini in chiave di “idealismo cosmico”, negli anni Trenta, con riflessi anche sulla produzione coeva di Arturo Ciacelli.

L’esposizione presenta poi gli artisti che negli anni Trenta descrissero l’elaborazione astratta intorno alle teorie di Kn di Carlo Belli, tra Milano e Como, Carla Badiali, Alberto Magnelli – questi secondo una personale inclinazione all’astrazione risalente agli anni Dieci – Fausto Melotti, Mario Radice, Mauro Reggiani, Manlio Rho, Atanasio Soldati, Luigi Veronesi. 

Come ponte verso le espressioni di Street art astratta più recenti, situate entro coordinate post-pop, la mostra presenta l’Astrattismo pop di Davide Nido, Roberto Pan, Alberto Parres e Veronica Montanino. Fino agli ultimi esperimenti di astrattismo nella Street Art con 108, GUE’, CT, Etnik, Moneyless, 2501, Sten Lex, Alberonero, Ligama, Tellas e Bros. 

Visto il grande successo di pubblico, la mostra “Abstracta” è stata prorogata fino al 28 ottobre.

Museo Gagliardi - Palazzo Trigona

Via Camillo Benso Conte di Cavour 95 - 96017 Noto (Sr)
Vedi mappa

eventi consigliati