MOSTRE

HomeEventiMostre

"Curiosa, gelosa": la prima mostra personale a Catania dell'artista Christian Manuel Zanon

  • Galleria Massimoligreggi, Via Indaco 23 - Catania
  • Dal 16 ottobre 2020 al 11 gennaio 2021 (evento rinviato a data da destinarsi)
  • Visitabile dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00. Chiuso sabato, domenica e lunedì
  • Gratuito
Balarm
La redazione

Particolare dell'opera di Christian Manuel Zanon

In ottemperanza dell'ultimo DPCM del 3 novembre 2020 del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro della Salute, relativo alle “Misure urgenti per il contenimento del contagio da COVID-19 sull’intero territorio nazionale”, e a tutela della salute degli spettatori, vengono sospese le iniziative culturali fino a nuovi provvedimenti.

Concepita in stretta relazione con gli spazi della galleria Massimo Ligreggi, la mostra di Christian Manuel Zanon, dal titolo "Curiosa, gelosa" è la prima personale dell’artista nella galleria catanese, fruibile fino all'11 gennaio 2021.

Ideale incontro tra due luoghi, la cui distanza si è acuita durante la recente crisi sanitaria, la mostra offre un percorso di conoscenza della pratica dell’artista padovano ed è arricchita da un testo critico di Anna Daneri e un'opera sonora in collaborazione con Michele Spadaro.

Prendendo a prestito il titolo di una delle opere esposte, "Curiosa, Gelosa" evoca due sentimenti-chiave alla base della ricerca di Zanon, per cui "la curiosità è un movimento di slancio, vitale. E la gelosia è un sentimento forte e sano, di tutela di ciò che amiamo".



La mostra ripercorre attraverso una selezione di una ventina di opere, attraversando i diversi linguaggi sperimentati dall’artista a partire dal 2003 (disegno, pittura, collage, scultura, audio, fotografia, scrittura), la sua ricerca quasi ventennale, evidenziandone la profondità dell’indagine, che attinge a saperi intrecciati in modo inedito e speciale, come la matematica, la musica, la linguistica, la fisica, la filosofia e tanta e sconfinata storia dell’arte.

Al centro infatti per Christian Manuel Zanon sta sempre l’opera, generatrice di intelligenza sensibile e aperta, fin dalla sua genesi, alla relazione e trasformazione a seconda degli spazi (e delle persone) in cui entra in dialogo. È così che alcune opere assumono configurazioni diverse, inattese.

COSA C'È DA FARE