MANIFESTAZIONI

HomeEventiManifestazioni

Eventi e degustazioni innaffiati da oltre 500 vini artigianali: ai Cantieri di Palermo il festival "Not"

Oltre 100 vignaioli, più di 500 vini e diversi spazi: dal 12 al 14 gennaio il vino artigianale è protagonista a Palermo in occasione di "NOT", il grande festival dei vini franchi.

Per tre giornate i Cantieri culturali alla Zisa diventano l’hub di riferimento per il movimento culturale dei piccoli produttori che si sta creando uno spazio sempre più grande nello scenario enologico (a questo link è possibile acquistare i biglietti per la rassegna).

Non a caso il motto della manifestazione è "Do Not Modify, Do Not Interfere": una filosofia produttiva espressione di un preciso modo di stare al mondo, una pratica del vino che mette al centro la figura del vignaiolo, il lavoro artigianale, la salvaguardia della natura e dell’identità territoriale.

"Not" vuole creare ponti tra esperienze diverse e apparentemente lontane e tra produttori e consumatori, indirizzandoli verso un consumo consapevole, verso una pratica del bere che non sia solo condivisione ma anche e soprattutto un atto culturale e politico.

Cinque i seminari tematici in programma durante le tre giornate del festival con importanti protagonisti del mondo enogastronomico: si inizia il 12 gennaio alle 15 con il seminario d'approfondimento dedicato ai territori e ai vitigni del Sud tenuto da Matteo Gallello per proseguire poi alle 17 con Giampaolo Gravina e Fabio Rizzari e la presentazione del loro ultimo lavoro, scritto insieme ad Armando Castagno, "Vini Artigianali Italiani, piccolo repertorio per l’anno 2019".

Il 13 gennaio è la volta di Sandro Sangiorgi, fondatore di Porthos, con la degustazione (e riflessione) "Il vino naturale, le luci e le ombre", e ancora Gae Saccoccio con la degustazione "Il vino umano come energia tra scienza e magia. Tecnicna/Cultura/Mistificazione" e, infine, la cuoca Bonetta Dell'Oglio e il panificatore Davide Longoni con la degustazione "Pane e Vino", un percorso mistico e tecnico tra pani da grani autoctoni e vini naturali condotto insieme a Francesco Pensovecchio (a questo link è possibile iscriversi e acquistare i ticket per i seminari).

La tre giorni, inoltre, pone l'accento sulla viticoltura biodinamica alla quale sono dedicati degli incontri di approfondimento sul metodo agricolo ispirato ai principi antroposofici di Rudolf Steiner rivolti a produttori, operatori e amanti del vino e a cura di Nicolas Joly, padre della viticoltura biodinamica e fondatore di Reinassance Des Appellations (leggi qui il programma completo). 

Ma "NOT" non si ferma qui: oltre agli eventi principali sono previsti una serie di eventi collaterali che coinvolgono direttamente ristoranti, pizzerie, enoteche, gallerie d'arte e botteghe del gusto di Palermo e non solo.

Si inizia il 4 gennaio con il Trapani NOT all'Osteria il Moro di Trapani, per poi tornare a Palermo il 10 gennaio con il menu invernale di Gioacchino Gaglio con i vini di Cos al Gagini, la cucina di Alberto Rizzo con i vini di Viola e Guccione all'Osteria dei Vespri e gli Assaggi d'Arte all'Enosteria Sicula.

Raddoppiano gli appuntamenti dell'11 gennaio: le Scarlatti Euforie al Bocum Mixology con l'organista Diego Cannizzaro e Gae Saccoccio, I sapori della biodiversità, cena curata da Bonetta dell'Oglio insieme a Gaetano Billeci con i vini de La Reinaissance a Palazzo Branciforte, Marsala PreBritish e Crostacei all'Osteria dei Vespri, Fabio Cardillo e i vini naturali da Buatta; Sciurèinvention al Sciùrum, Pizza Slow e vini naturali a Villa Costanza e NSFW - Not Suitable for Work al Cortile Pepe di Cefalù.

Il 12 gennaio ci si sposta a Sclafani Bagni per un aperitivo con i vini di Arianna Occhipinti al ristorante Terrazza Costantino, mentre a Palermo si tiene una degustazione di vini Campisi all'Enoteca Letteraria Prospero.

Gli ultimi due "fuori salone" si tengono il 13 gennaio da Perciasacchi e, di nuovo, all'Osteria dei Vespri (scopri qui tutti gli eventi "NOT Off").

Ultima, ma non per importanza, è la grande festa con i vignaioli del sabato sera: il 12 gennaio al Real Teatro Santa Cecilia arriva "NOTte" con uno "schiticchio" palermitano accompagnato dai vini di "NOT", seguito dalla performance “Monologhi sul vino naturale, sulla sua gente e su altri castighi sociali” dell'attrice Arianna Porcelli Safonov e dal concerto della Swing Ensemble del Brass Group. Per partecipare alla festa è necessario acquistare online il ticket d'ingresso al costo di 40 euro.

"NOT" è organizzato da Franco Virga e Stefania Milano di Good Company, società che gestisce una delle realtà più dinamiche della ristorazione palermitana (Gagini Restaurant, Aja Mola, Buatta, Bocum) e da Giovanni Gagliardi e Manuela Laiacona della Gagliardi Associati, studio specializzato nella progettazione di contenuti e materiali di comunicazione per le imprese e le istituzioni del comparto agroalimentare.

Partner dell'evento sono Giusy Vitale e Giuseppe Prezzemolo ideatori del brand Prezzemolo&Vitale, virtuoso modello di retail che sostiene le produzioni territoriali sempre in prima linea nella valorizzazione della qualità delle materie prime e del cibo con un focus proprio sui vini franchi, facendo rete con piccoli produttori e vignaioli isolani e non solo.

Cantieri Culturali alla Zisa

Via Paolo Gili 4 - 90138 Palermo
Vedi mappa

eventi consigliati