MOSTRE D'ARTE

HomeEventiMostre D'arte

I "paesaggi dell'anima" di Daniela Gargano al Museo Riso: 23 dipinti ad olio su tela in mostra

  • Museo Riso - Palermo
  • Dal 29 aprile al 29 maggio 2022 (evento concluso)
  • Visitabile dalle 9.00 alle 18.00 (dal martedì al sabato) e dalle 9.00 alle 13.00 (domenica)
  • Gratuito
Balarm
La redazione

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Un dipinto di Daniela Gargano

"Divenendo terra e mare. Paesaggi dell’anima" è il titolo della mostra di Daniela Gargano, a cura di Tommaso Romano e della Galleria Studio 71, che si inaugura venerdì 29 aprile alle 17.30 nella Foresteria di Palazzo Riso, dove rimane visitabile fino al 29 maggio 2022.

Il percorso espositivo, reso attraverso 23 dipinti ad olio su tela, è un racconto per immagini di memorie, ricordi ed esperienze che l’artista ha vissuto ed elaborato nel corso degli innumerevoli viaggi compiuti in giro per il mondo. Un’esperienza artistica che ci parla di bellezza e diversità, temi attraverso cui ci condurranno il filosofo Tommaso Romano e lo Storico dell’Arte Danilo Maniscalco.

Durante l’inaugurazione, alla quale saranno presenti l’Assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà, e il Direttore del Museo Riso, Luigi Biondo verrà presentato il libro “Divenendo terra e mare, Un viaggio chiamato vita”, edizioni Thule Cultura, una monografia della stessa artista.



"In un mondo sempre più globalizzato l’autenticità è un valore che si sta perdendo e la diversità fa paura. Siamo sempre più omologati nel modo di vestirci, nel modo di vivere, nei gusti, nei bisogni, nel modo di pensare.

La bellezza – secondo Daniela Gargano - risiede proprio nella diversità e nell’autenticità: valori purtroppo minacciati dalla globalizzazione e dalla tendenza all’omologazione”.

Paesaggi, luoghi, genti e tradizioni, sono gli elementi di cui l’artista subisce profondamente il fascino e di cui va alla continua ricerca per alimentare la sua espressività.

La sua è una pittura analitica e contemplativa che penetra l'essenza delle cose, entra nei luoghi e nell’anima della gente incontrata e poi, pennellata dopo pennellata, viene fatta rivivere sulla tela raccontandoci le emozioni scaturite dall’osservazione di quella diversità culturale ma anche paesaggistica, che è autentica bellezza e che rappresenta la nostra vera grande ricchezza. 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE