SPORT E GIOCHI

HomeEventiSport E Giochi

Il "Field Day" di MyES a Palermo: una giornata di sfide (in stile americano) all'aria aperta

  • Foro Italico - Palermo
  • 4 giugno 2022 (evento concluso)
  • 16.30 (raduno al tempietto della musica)
  • Gratuito
  • Per partecipare è necessaria la prenotazione chiamando allo 091 306962
Balarm
La redazione

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Avete presente i classici film americani che raccontano le storie di giovani studenti che frequentano College o High Schools? Se sì, sarà di certo facile comprendere l’espressione Field Day.

I Field Days o Sports Days (nella tradizione anglosassone) sono eventi organizzati annualmente da diverse scuole durante i quali sono previste attività sportive all’aria aperta. Si tratta quindi di giornate all’insegna della gioia e a contatto della natura, in un contesto di sfida ma anche di allegria.

Ed è proprio a questa tipologia di giornata che si ispira l'appuntamento organizzato da My English School Palermo che, sabato 4 giugno, propone un pomeriggio di sport e divertimento per i suoi studenti.  

L'appuntamento è alle 16.30 al Tempietto della Musica del Foro Italico. Qui studenti e aspiranti concorrenti saranno catapultati in un’atmosfera da campus americano, tra giochi, attività e sfide stimolanti e competitive all'aria aperta. Per tutti i partecipanti sarà inoltre offerto un gradito regalo.

Tra i giochi in programma durante la giornata ricordiamo l'egg-and-spoon race, il three-legged race, il  tug of war o la water baloon race.

A contatto con la natura, i partecipanti si ritroveranno quindi a correre con una gamba legata al compagno di squadra, a tirarsi palloncini gonfi d’acqua, a contendersi la fune e a correre tenendo un uovo sodo in equilibrio su un cucchiaio.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE