FILM & PROIEZIONI

HomeEventiFilm & Proiezioni

Insieme, all'aperto, in sicurezza: tornano le proiezioni all'Arena Paradiso di Porticello

  • Arena Paradiso - Santa Flavia (Pa)
  • Dal 23 giugno all'1 agosto (evento concluso)
  • 21.30
  • 7 euro (intero), 5 euro (ridotto)
  • Per info inviare un messaggio WhatsApp al numero 345 3521327 oppure inviare una email a info@arenaparadiso.com

Dai film di Pupi Avati, Pietro Castellitto e Mauro Mancini a quelli di Woody Allen, Chloé Zhao e Haifaa Al-Mansour.

Torna una nuova programmazione all'Arena Paradiso di Porticello, con un calendario che vede susseguirsi una serie di film adatti a tutti i gusti. Ecco l'elenco delle proiezioni dal 23 giugno alll'1 agosto:

"Lei mi parla ancora" (23, 24, 27 e 28 giugno), un film nostalgico diretto da Pupi Avati, pieno di tenerezza e imbevuto del garbo antico del suo fragile protagonista; 

"Alice e il sindaco" (29 e 30 giugno): Nicolas Pariser si conferma autore audace e ispirato in una commedia filosofica sull'impotenza della politica ad agire; 

"Nomadland" (1, 2, 3 e 4 luglio), un cinema senza paura diretto da Chloé Zhao che racconta una nazione nel ritratto di un'anima in perpetuo movimento; 

"Non odiare" (5 e 6 luglio), un film di Mauro Mancini che punta in alto, sonda i limiti del perdono e affida ad alessandro Gassman il suo ruolo più bello e viscerale; 



"La candidata ideale" (7 e 8 luglio), un film di Haifaa Al-Mansour che denuncia il patriarcato saudita con sensibilità e senza mai ricorrere ai toni del pamphlet; 

"Rifkin's Festival" (9, 10 e 11 luglio), una gradevolissima commedia che ribadisce i fondamentali di Woody Allen anche fuori dal suo territorio; 

"Miss Marxs" (12 e 13 luglio), una coraggiosa rilettura punk rock di Susanna Nicchiarelli della figura di Eleanor Marx, figlia ed erede ideologica di Karl; 

"Il cattivo poeta" (14 e 15 luglio), una parabola archetipica sul potere e la libertà di pensiero con Sergio Castellitt, sull'inedito spunto biografico offerto da Gabriele D'Annunzio, con evidenti ricadute sul presente; 

"The father - Nulla è come sembra" (16, 17 e 18 luglio), un dramma da camera elegante, essenziale ed emotivamente intenso con un grande Anthony Hopkins;

"Ritratto della giovane in fiamme" (19 e 20 luglio), estrema cura dell'immagine e dell'equilibrio estetico per una ricerca profonda dell'identità sessuale; 

"Padrenostro" (21 e 22 luglio), un bellissimo e straziante ritratto di un rapporto padre-figlio con un Pierfrancesco Favino magistrale; 

"Cosa sarà" (23 e 24 luglio), Kim Rossi Stuart tenero ed efficace ci ricorda quanto sia importante il carpe diem; 

"Un altro giro" (25 e 26 luglio), un film di Thomas Vinterberg che celebra la sete di vita e indica una strada possibile, con un pool di attori in stato di grazia; 

"I predatori" (27 e 28 luglio): un debutto interessante di Pietro Castellitto alla regia che interseca molteplici linee narrative e si misura a testa alta con i registri tipici della commedia all'italiana; 

"Un divano a Tunisi" (29 e 30 luglio), scene esilaranti e ritratti irresistibili: una commedia terapeutica su un paese in piena ricostruzione; 

"Il meglio deve ancora venire" (sabato 31 luglio e domenica 1 agosto), una bromance che diverte col gioco degli equivoci e sulla soglia del dolore.

COSA C'È DA FARE