MOSTRE

HomeEventiMostre

La mostra che racconta i novanta giorni di lavoro per la realizzazione del film "Il Gattopardo"

Fuoriscena del film "Il Gattopardo": Il Principe e la moglie nella chiesa di Donnafugata a Ciminna

A sessant'anni dalla pubblicazione del film "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di lampedusa, la Biblioteca Centrale della Regione siciliana ospita la mostra "Il set del Gattopardo in 300 immagini", realizzata da BCsicilia e dal Centro studi “La Donnafugata del Gattopardo”, e racconta i novanta giorni di lavoro per la realizzazione del film a Ciminna, mediante ventisei pannelli, di 3.05 x 1.75 metri, in gran parte inediti, recuperati attraverso un lungo lavoro in giro per l’Italia.

La mostra fotografica segue un itinerario ben preciso per la costruzione del set dell’immaginaria Donnafugata: il palazzo del principe, la balconata della piazza, il palazzo municipale, la casa Sedara, la pavimentazione con ciottoli della piazza, e i primi arrivi a Ciminna di alcuni attori (Paolo Stoppa, Rina Morelli e Claudia Cardinale).

Nella seconda parte, la mostra espone una serie di foto che riguardano la vita del Principe e del popolo di Donnafugata attraverso le immagini del canto della Bella Gigogin, il corteo, il plebiscito, l’arrivo e la partenza del Conte Chevalley e alcune scene riguardanti la figlia del sindaco, Angelica interpretata dall’attrice Claudia Cardinale.

Infine la mostra riserva al visitatore una sezione di backstage, con i fuori scena del film dove si scorge il regista Luchino Visconti spiegare a Burt Lancaster come aggredire Ciccio Tumeo, lo stesso Visconti che spruzza sul viso di Rina Morelli, nelle vesti della Principessa Maria Stella Salina, moglie di don Fabrizio, del borotalco per far apparire ancora più realistico il lungo viaggio in carrozza della Famiglia per raggiungere Donnafugata o la famiglia Salina nella chiesa madre di fronte una miriade di riflettori e operatori.

Inoltre una serie di foto di scena delle riprese che mostravano soprattutto il frenetico impegno di Sedara a favore dell’annessione, ma che successivamente furono tagliate dal regista. Altre foto riguardano il grande lavoro che si svolgeva dietro le cineprese e la quantità di persone che partecipavano a vario titolo come comparse, truccatrici, fotografi, elettricisti. Tutti momenti di una grande avventura di cui non vi sarà mai traccia sul grande schermo.

Biblioteca centrale della Regione Siciliana "Alberto Bombace"

Via Vittorio Emanuele 429/431 - 90134 Palermo
Vedi mappa

eventi consigliati