TEATRO E CABARET

HomeEventiTeatro E Cabaret

La storia di Aladino incontra la tradizione dell'Opera dei Pupi: il cunto del maestro Mimmo Cuticchio

Balarm
La redazione

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Il maestro Mimmo Cuticchio

Spettacoli tradizionali tra cunti e pupi e una nuova, inedita produzione: è lo speciale regalo di Natale che il maestro Mimmo Cuticchio e l'associazione Figli d'Arte Cuticchio offre alla città di Palermo in occasione delle festività (ne abbiamo parlato qui).

E "Tra i sentieri dell’Opra" il cunto di Mimmo Cuticchio incontra il racconto di "Aladino e la sua lampada magica", costruito qui dal maestro come accadimento straordinario in una chiave fresca e coinvolgente che si rivolge a un pubblico di ragazzi e adulti.

Il racconto parte dalla struttura narrativa della storia, sulla quale il contastorie esercita l’improvvisazione. La materia narrativa costituisce lo sfondo necessario sul quale costruire intrecci, fatti, antefatti e personaggi. Si tratta di un sapere tradizionale, tenuto a memoria e trasmesso secondo le caratteristiche proprie dell’oralità.

Il cunto è una delle radici fondamentali dell’Opera dei Pupi, un sapere tradizionale, tenuto a memoria e trasmesso secondo le caratteristiche proprie dell’oralità.



Questa particolare forma espressiva si sviluppa attraverso passaggi narrativi in cui, a tratti, la narrazione si avvale in una sorta di cantilena metrica, per mezzo della quale il cuntista rende plasticamente visibili i momenti salienti dei duelli e delle battaglie, l’impennarsi dei cavalli, il cozzare delle armi, i bagliori delle corazze e degli scudi, trasmettendoli all’ascoltatore come in un ralenti cinematografco.

Il racconto parte dalla struttura narrativa della storia, sulla quale il contastorie esercita l’improvvisazione. La materia narrativa costituisce lo sfondo necessario sul quale costruire intrecci, fatti, antefatti e personaggi.

Il cunto di Aladino va in scena giovedì 19 e giovedì 26 dicembre nel Teatro dei Pupi della famiglia Cuticchio (via Bara all'Olivella 45) alle 18.30 con un costo di 10 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini. Per maggiori informazioni o prenotazioni è possibile contattare il numero 091 323400
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE