MOSTRE

HomeEventiMostre

"Orizzonti di luce": alla Galleria Raffaello opere uniche di artisti contemporanei dedicate al mare

  • Centro d'arte Raffaello (Notarbartolo) - Palermo
  • Dal 11 giugno al 31 luglio 2021 (evento concluso)
  • Visitabile da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30. Domenica, lunedì mattina e festivi chiusi
  • Gratuito
  • Per informazioni telefonare al numero 091 7574592
Balarm
La redazione

Fiume e Gianni Mattò, "Mattanza con donnina", xilografia, 1989

Il Centro d'arte Raffaello, diretto da Sabrina Di Gesaro, organizza una collettiva a cura di Massimiliano Reggiani e Monica Cerrito dal titolo "Orizzonti di luce. Sette sguardi sull'onda delle emozioni" che riunisce opere uniche e opere grafiche dedicate al mare, ai suoi colori, alla sua vita attraverso la visione di sette artisti contemporanei: Cusumano, Faccincani, Fiume, Mattò, Meschis, Must e Toraldo.

La mostra nasce dalla volontà del direttore artistico di presentare al pubblico i nuovi lavori di autori emergenti, affiancati a maestri illustri dell'arte contemporanea, tutti legati da un rapporto di collaborazione con la galleria.

«Il mare affascina e spaventa – spiega il curatore - ammirarlo ci fa sentire i limiti fisici ma al contempo eccita la fantasia verso spazi sconfinati. Restare seduti di fronte alla sua lucente bellezza è quasi ipnotico, libera la mente in un candido volo di gabbiani mentre il corpo assapora l’aria intrisa di salmastro, la carezza asciutta del sole o gli spruzzi nel vento di un giorno di tempesta.



Davanti al mare gli occhi si chiudono e ci si abbandona al ritmo dei suoni provando consapevolezza e autocontrollo: più padroni dei propri pensieri, meno servi negli schemi del mondo. È una libertà soprattutto mentale, lontana dall’acqua fredda e turbinosa, dal sangue e dal sudore dei tonnaroti, dagli odori pungenti di banchine, ormeggi e motori. Lontana dall'abisso e dai suoi mostri, dalla forza della risacca, dallo scoglio capace di ferire, dall’estenuante nuoto per tornare a riva.

L’uomo non è un essere marino, ma qualcosa di arcaico e profondamente vivo lo lega alla battigia battuta dalle onde, sull’orlo dell’infinito. Per questo molti artisti si sono interrogati, ognuno coi propri colori, sulla magia di questo dialogo, tra l’emozione di chi guarda e il respiro potente del grande, azzurro, gigante.

Questa collettiva, - conclude Massimiliano Reggiani - presenta diciannove opere di sette diversi artisti, che riflettono sul rapporto liminare tra l’universo d’acqua e la sensibilità individuale. Protagonista della mostra, infatti, è il momento di contatto fra le due realtà che ogni pittore rende cristallizzando la luce e il contrasto fra uno spazio fatto di solide certezze e il fluttuante, caleidoscopico e smisurato abisso che cattura e magnetizza il nostro sguardo».

L'esposizione, visitabile in anteprima anche sulla nuova piattaforma raffaellogalleria.com (nella sezione "Mostra in corso"). avrà inizio venerdì 11 giugno negli spazi di via Notarbartolo 9/e a Palermo e resterà fruibile in galleria sino al 31 luglio da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30. Domenica, lunedì mattina e festivi chiusi. 
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE