VISITE ED ESCURSIONI

HomeEventiVisite Ed Escursioni

Ti affacci e vedi Palermo: le visite (notturne) alla chiesa e alla cupola di Santa Caterina

  • Restart 2021
  • Monastero di Santa Caterina - Palermo
  • Dal 9 luglio al 28 agosto (solo venerdì e sabato) (evento concluso)
  • Dalle 19.00 alle 23.00
  • 3 euro (online), 4 euro (direttamente sul posto)
  • Biglietti acquistabili online oppure (se disponibili) direttamente sul posto a partire dalle ore 18.00. È attivo il delivery ticketing inviando una mail a info@restartpalermo.it per il pagamento in contanti e il recapito del biglietto a domicilio (con 1 euro aggiuntivo)
Balarm
La redazione

Cupola della chiesa di Santa Caterina d'Alessandria a Palermo

Torna a Palermo RestART, il festival che dal 2 luglio al 28 agosto apre in notturna alcuni dei siti culturali più belli e più importanti della città.

E tornano anche le visite a una delle attrazioni più interessanti del centro storico di Palermo. Parliamo della chiesa e della cupola del monastero di Santa Caterina d'Alessandria, che si affaccia su piazza Pretoria e su piazza Bellini. 

Gli appuntamenti per visitarle sono in programma dal 9 luglio al 28 agosto, ogni venerdì e sabato, con ingressi contingentati ogni 30 minuti prenotando il proprio ticket online sul sito della manifestazione oppure (se disponibile) direttamente sul posto a partire dalle ore 18.00.

Per chi non usa la carta di credito è possibile usufruire del delivery ticketing inviando una mail a info@restartpalermo.it e richiedendo il recapito del biglietto a domicilio e il pagamento in contanti a domicilio (con 1 euro aggiuntivo).



La chiesa - iniziata nel 1566 e conclusa nel 1596 - fu costruita su progetto di un architetto ignoto che si muoveva dentro le regole dello stile del manierismo romano. Probabilmente diversi architetti (Giorgio Di Faccio, Antonio Muttone, Francesco Camilliani) si alternarono nella progettazione di questo edificio, la cui decorazione fu ultimata solo nel diciottesimo secolo.

L'edificio è dominato dall'ampia cupola, aggiunta successivamente, cui si aggiungono grosse mensole a volute rinfiancano la navata centrale, dando un tono di sintesi e chiarezza strutturale tipicamente rinascimentali.

La cupola venne realizzata da Francesco Ferrigno nel 1750, e fu affrescata da Vito D’Anna nel 1751 con il Trionfo dell’ordine domenicano. Nei pennacchi sono raffigurate le allegorie di quattro continenti: Africa, Asia, America, Europa.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE