MOSTRE D'ARTE

HomeEventiMostre D'arte

"Tornare agli antichi per sentirsi moderni": le ville settecentesche in mostra a Bagheria

  • Antica pasticceria "don Gino", via Dante 66/68 - Bagheria (Pa) - Vedi mappa
  • Dal 23 agosto al 30 settembre 2022 (evento concluso)
  • Visitabile tutti i giorni
  • Gratuito
  • Per informazioni chiamare Vito Cuti al 333 1220922 o via mail a vitocuti@libero.it
Balarm
La redazione

Vito Cuti e la signora Caterina Codogno, una delle sorelle titolari dell'antica pasticceria don Gino di Bagheria

«Provo a realizzare immagini della nostra Sicilia, essendo fermamente convinto che l’arte non abbia confini ma ha radici, partendo quindi dal luogo dove sono nato e dove vivo, ossia Bagheria e dalle sue meravigliose dimore settecentesche, che lungi dall’apparire come impronte pietrificate del passato, si offrono all’occhio attento quali forme vive ed animate, mosse da un misterioso e magico soffio vitale».

Così Vito Cuti, studioso di natura filantropica, presenta la mostra fotografica - "Tornare agli antichi per sentirsi moderni" - allestita nell'antica pasticceria don Gino di Bagheria, nella sala riservata agli eventi culturali.

La mostra permanente, visitabile gratuitamente tutti i giorni, è composta - spiega Cuti - da «fotogrammi di stati d’animo, essendo la mia una fotografia odeporica: un termine inventato che, partendo dalla filosofia euristica, sta a indicare una letteratura di viaggio di matrice emotiva, in cui non esistono viaggi ma viaggiatori, non mete ma percorsi da fare, non monumenti come impronte pietrificate del passato ma figure viventi mosse da un misterioso soffio vitale».

La mostra è dedicata a tutti coloro che amano la letteratura e l’arte, alle associazioni culturali ma soprattutto alle scuole.

Il progetto prevede una lunga serie di incontri culturali, sia nel luogo dove è ubicata la mostra, e sia itineranti nelle ville storiche della fertile piana della Baaria, in cui saranno presenti altre realtà del mondo della società civile, in primis la lega del filo d’oro di Osimo, che patrocinia la mostra ed il mio progetto culturale.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE