MUSICA E DANZA

HomeEventiMusica E Danza

Un viaggio sulle note di Rita Marcotulli: la pianista jazz in concerto allo Spasimo e a Marsala

  • Complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo - Palermo
  • Parco archeologico di Lilibeo - Marsala (Tp)
  • Dal 4 al 5 agosto 2021 (evento concluso)
  • 21.00
  • Spasimo: 15 euro (intero), 12 euro (ridotto). Parco Lilybeo: 12 euro
  • Concerto Spasimo: biglietti acquistabili online o alla biglietteria del Teatro Santa Cecilia (dal martedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30), allo Spasimo (dal lunedì al venerdì, dalle 15.30 alle 19.30) o la sera del concerto al botteghino.
    Concerto Parco Lilybeo: biglietti acquistabili online. Il biglietto va ritirato nella sede dell’Associazione (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00) o il giorno del concerto dalle 19.00 al botteghino del Baglio Tumbarello.
    nfo e prenotazioni a info@amicidellamusicapalermo.it o al numero 091 6373743
Balarm
La redazione

La compositrice Rita Marcotulli

L’Associazione Siciliana Amici della Musica è tra i protagonisti allo Spasimo, nelle sere d’estate, del cartellone Spasimo 2021. Musiche di una nuova alba.

Il secondo è un doppio appuntamento ed è in programma per mercoledì 4 agosto allo Spasimo e giovedì 5 agosto al Parco Lilybeo di Marsala, alle 21.00, con il Piano Recital di Rita Marcotulli.

Un viaggio immaginario che prende ispirazione dalla vita di tutti i giorni, dalla natura, dalle esperienze e dalla musica dei diversi colori del mondo.

Storie raccontate dalla pianista e compositrice jazz romana attraverso composizioni originali ma anche suggerite dalle emozioni del momento, con una buona parte di improvvisazione.

Ci saranno omaggi al cinema, da Renoir a Pasolini e Truffaut, ad autori popolari italiani, come Domenico Modugno e Pino Daniele, allo scrittore Guimares Rosa con un brano ispirato dallo choro brasiliano.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE