LIFESTYLE

HomeMagazineLifestyle

Bici-tuning: un reportage del The Guardian racconta le bici modificate di Palermo

Bici modificate con amplificatori e subwoofer: è la diffusa "moda" palermitana del tuning, che non si fa notare solo dai cittadini ma anche dalla stampa estera

  • 10 novembre 2017

Palermo, città del sole, del mare. E del tuning. È così che il capoluogo siciliano finisce su "The Guardian", con un reportage fotografico che racconta dei ragazzi del cosiddetto "Bici Palermo Tuning".

Tuning in inglese sta per l'intervento che modifica di un veicolo rispetto ai normali standard di serie per adeguarlo ai propri gusti o alle proprie esigenze.

Il reportage è stato realizzato a Brancaccio da Cosimo Bizzarri, che ne ha curato i testi, e da Matteo de Mayda, che ha realizzato le fotografie.

Protagonisti sono proprio loro, i giovanissimi che "animano" in più momenti della giornata le strade e le piazze della città facendo "tremare" vetri e palazzi e "saltare" gli allarmi delle automobili del circondario a suon di musica, generalmente neo-melodica, tra volumi esagerati che causano non poche lamentele da parte dei residenti e passanti e azioni della Polizia, che però hanno ben pochi effetti.

Spendendo cifre sostanziose - si parla di circa 1300 euro per ogni bicicletta - i ragazzi fanno a gara a chi realizza il lavoro più dispendioso, fornendo i mezzi a due ruote di casse, altoparlanti e subwoofer degni di una grande discoteca.

articoli recenti