MUSICA

HomeMagazineLifestyle

"A night in Palermo": scuote i cuori quel tango anni Trenta scritto da un polacco

Ripescare antichi omaggi alla propria città è come rileggere lettere d'amore ricevute in gioventù: un sussulto al cuore accompagnato da una musica che arriva dal 1937

Balarm
La redazione
  • 16 febbraio 2018

Era il 1937 a Palermo, le ville Liberty erano ancora tutte lì ché il Sacco non c'era stato, i nostri nonni erano giovani, le strade erano alberate e i quartieri decorati, e le poche carrozze e le pochissime automobili erano le uniche a rompevre quel silenzio, insieme alla musica.

Tra i tanti estimatori di quella città, già terra esaltata da Goethe, luogo mondano sede del più grande teatro lirico d'Europa e capitale dell'imprenditoria - sebbene in ribasso - grazie alla famiglia Florio, ecco un polacco Bob i Harris, che racconta "Una notte a Palermo" sulle note di un romantico tango.

"A night in Palermo" è appunto un polish tango composto nel 1937: sulla cadenza ritmata della melodia argentina interviene la voce vibrante del cantante che - in polacco - parla di questo avamposto di bellezze naturali, culturali e monumentali.

C'è chi pensa che il testo si riferisca alla Palermo argentina, cioè il quartiere di Buenos Aires. In ogni caso, ecco il testo del brano.

Questa notte a Palermo, L'alone di stelle d'argento. Questa notte a Palermo, dove ho amato per la prima volta. Oh, non dimenticare questa notte e il sogno meraviglioso.

E io non dimentico le tue labbra, quando mi hai baciato. Questa notte a Palermo, respirare il profumo di rose bianche. Questa notte a Palermo è già andata. Non voglio tornare. Facciamo canzoni, non ronzio. Questa notte a Palermo, il mio amore, la mia felicità.


Si ringrazia il gruppo facebook "Palermo di una volta".

articoli recenti