ARTI PERFORMATIVE

HomeFormazioneArti performative

Accetta le sfide, vinci e voli a Los Angeles: un nuovo modo di studiare recitazione a Palermo

"Io Recito" è il nuovo format della Shakespeare Theatre Academy di Palermo che si prepara così a un anno dinamico ricco di attività, sfide ed eventi. Come partecipare

  • 3 novembre 2021

I docenti Tony Colapinto, Fabiola Bologna, Francesco Russo, Ugo Giordano e la conduttrice Barbara Lipari (foto di Giuseppe Bellomare)

Ci sono i coach, ci sono le sfide a cui prepararsi settimana dopo settimana, c'è un pubblico che vota e soprattutto c'è un premio in palio che prevede un viaggio oltreoceano per una formazione internazionale nel mondo della recitazione.

Non stiamo parlando di un nuovo talent show, ma di certo l'adrenalina e il grande impegno a cui sono chiamati i ragazzi che parteciperanno sono di pari livello, tanto quanto il divertimento e la molteplicità di competenze che ne derivano.

Insomma, quello che vi presentiamo è un nuovo format didattico, del tutto "made in Palermo", in cui ci si immerge totalmente nel mondo della recitazione e in cui non è concessa la possibilità di annoiarsi o di stare fermi.

Tutto questo è "Io Recito", il nuovo format messo in piedi dalla Shakespeare Theatre Academy di Palermo che si prepara così a un anno ricco di attività, stage e soprattutto di sfide ed eventi dal vivo.



Un nuovo format didattico in cui gli studenti di recitazione studiano e contemporaneamente si mettono in gioco partecipando ogni mese a un vero e proprio programma tv/social, dinamico, trasversale ed estremamente divertente.

A raccontarci la nuova avventura è il suo ideatore, Tony Colapinto, direttore dell'Accademia Internazionale di Teatro con sede a Palermo, l'unica in Italia, che parla di Io Recito come un «nuovo modo di approcciarsi allo studio della recitazione in cui gli allievi sono chiamati a superare e a vincere delle sfide didattiche e performative mettendo in scena spettacoli e produzioni teatrali».

«Una bella opportunità che offriamo ai nostri studenti - aggiunge il direttore - per far tornare i ragazzi alla vita, al mondo artistico, al cinema e al teatro, dopo il difficile (e limitante) periodo segnato dalla pandemia. Ecco dunque che il "fare" diventa la parola chiave di questo innovativo format in cui l'obiettivo è "fare bene"».

Ma come funziona "Io Recito"?

Si tratta di un percorso completo che dà la possibilità di studiare e fare una full immersion non solo nella recitazione, ma nelle più svariate attività che le ruotano intorno, tra cui il video making e il video editing, la fotografia e la scrittura creativa, l'inglese e persino il make up artistico, grazie agli stage intensivi con i guest coach esterni.

Il percorso culmina poi ogni mese in una sfida che servirà ai ragazzi, suddivisi in squadre, ad accumulare punti, con lo scopo di scalare la classifica e vincere il premio finale.

«Ogni mese gli studenti riceveranno delle sfide dalla produzione, dai docenti, dai guest coach nazionali che permetteranno loro di acquisire dei punti nella classifica provvisoria mensile - spiega Colapinto -. Il primo classificato si aggiudicherà una formazione internazionale, interamente finanziata dalla Shakespeare Academy».

Non solo. Il vincitore avrà anche la possibilità di partecipare all'estrazione di un viaggio per Los Angeles (capitale mondiale del cinema, dove hanno debuttato le più grandi star di Hollywood, sede dei più importanti studi cinematografici Netflix, Paramount Studios, Warner Bros Studio, Sony Pictures, 20th Century Fox) e un viaggio per Londra (capitale europea degli eventi culturali, del teatro e del musical, nonchè città del drammaturgo William Shakespeare e del suo Globe Theatre)».

Il format, condotto da Barbara Lipari e realizzato in collaborazione con lo studio del video maker Frank Falletta, vedrà sfidarsi le squadre guidate da un proprio "capo comico" che cambierà di mese in mese.

Si alterneranno quindi sfide sui social e competizioni dentro la black box dell'accademia che verranno giudicate dal pubblico presente e dai coach interni nonchè da guest coach esterni.

Per iscriversi c'è tempo fino a martedì 30 novembre. Il format, infatti, prende il via il 6 dicembre per concludersi a giugno 2022. Tra i primi nomi già svelati c'è quello di Enrica Barel che terrà uno stage intensivo nel mese di gennaio 2022.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web della Shakespeare Theatre Academy o contattare l'accademia al numero di telefono 342 6196119 o ancora, consultare la pagina Facebook e il profilo Instagram.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.