IDEE E PROGETTI

HomeMagazineSocietàIdee e progetti

Amazon (forse) sbarca a Palermo: un nuovo deposito di smistamento e posti di lavoro

Nell'ottobre del 2020, intanto un nuovo deposito di smistamento ha aperto i battenti a Catania, nella zona di Pantano d’Acri, per servire la parte orientale dell’isola, ossia le provincie di Catania, Siracusa e Messina

Balarm
La redazione
  • 26 luglio 2021

Pare che il colosso del web Amazon abbia intenzione di investire a Palermo, precisamente nel quartiere Brancaccio dove dovrebbe aprire a novembre un deposito di smistamento. L’area scelta dopo diversi sopralluoghi sarebbe la zona industriale di via Enrico Mattei.

Il magazzino, secondon quanto riportato su diversi quaotidiani - creerà un centinaio di posti di lavoro a tempo indeterminato, tra personale Amazon che lavorerà dentro al mini-hub e gli autisti assunti dai fornitori.

Il condizionale è d'obbligo, perché quando si tratta di "grandi colossi" a Palermo, capita sovente che si rivelino poi notizie infondate o che qualcosa non vada per il verso giusto e si concluda tutto con un nulla di fatto.

L’azienda al momento non conferma e né smentisce, dichiarando che «se l’apertura verrà ufficializzata sarà nostra cura comunicarlo».

Nell'ottobre del 2020, intanto, un nuovo deposito di smistamento ha aperto i battenti a Catania, nella zona di Pantano d’Acri, su una superficie di 10mila metri quadrati per servire la parte orientale dell’isola, ossia le provincie di Catania, Siracusa e Messina.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI