PERSONAGGI

HomeMagazineLifestylePersonaggi

Buon compleanno Maestro: contro le paure di oggi la tua "Cura" rimane la più bella

Per i 75 anni di Franco Battiato vogliamo ricordare quanto è importante prenderci cura dei nostri affetti: per questo abbiamo scelto una delle sue canzoni più significative

Balarm
La redazione
  • 23 marzo 2020

È la canzone dell'amore senza fine, che supera persino le correnti gravitazionali, lo spazio e la luce.

La cura vogliamo ricordarla così, tra profumi d'amore che inebriano i corpi e bonacce d’agosto che non calmano i sensi, per festeggiare il settantacinquesimo compleanno del maestro abbiamo scelto proprio questo brano per augurare a lui buon compleanno e a noi tutti per ricordarci quanto è importante prendersi cura di chi si ama specialmente nei momenti difficili come questo che stiamo affrontando.

Franco Battiato è nato a Jonio (Ct) il 23 marzo del 1945. La sua virtù di cantautore è sempre stata quella di saper combinare molteplici stili musicali, combinandoli tra loro in un approccio eclettico, originale e sperimentale. La poesia e la letteratura, come ci ha insegnato il buon Sartre, vivono grazie a chi le legge e chi attribuisce loro un significato.

Non sbaglia chi in questa canzone scorge una canzone d’amore. Ma quello che canta Battiato è l’amore nella sua forma più alta: la persona, l’io lirico, si rivolge a un “tu” indefinito, al quale promette di dedicare la propria vita. La proteggerà dalle “paure delle ipocondrie“, dagli ostacoli della vita, dalle ingiustizie, dalle cadute e dalle ossessioni.

Si prenderà cura di lei, aiutandola a fronteggiare i pericoli che vengono dall’esterno e le inquietudini che vengono invece dall’interno, più pericolose delle armi. Un tale desiderio di aiutare l’altra persona avrà effetti potenti in chi ha tali aspirazioni, perché lo renderà capace di superare i propri limiti.

VIDEO RECENTI