IMPRENDITORIA

HomeMagazineTerritorio

Chiude un (altro) negozio a Palermo: addio Pavan, a modo tuo hai fatto storia

Alberga la scritta "affittasi" sulla saracinesca abbassata: un altro tassello della Palermo che fu è andato perduto e sappiamo che lo ricorderemo con nostalgia

Balarm
La redazione
  • 25 gennaio 2019

Probabilmente è cambiato il mercato dei "componenti elettronici", forse sopravvive soltanto chi è in grado di rivoluzionarsi, forse a volte le circostanze della vita impongono determinate scelte: certo è che Pavan in via Malaspina chiude.

Con la chiusura dello storico negozio di elettronica finisce un'epoca, quella di coloro che erano ragazzi vent'anni fa e che oggi hanno 40 anni, che andavano da Pavan con le felpe Best Company o El Charro a comprare walkman, i primi lettori cd, i primi telefonini.

Il sabato pomeriggio in molti andavano da Pavan a cercare le novità del mondo dell'elettronica e dell'informatica e a vedere che prezzi avessero walkman, cuffie, registratori, le casse, piastre per dj e luci.

Non c'era persona che non pensasse a Pavan, se l'oggetto del desiderio erano un cavo o una presa "scart" che oggi non serve quasi più o se doveva chiedere un consiglio su una riparazione per l'aspirapolvere.

Un altro piccolo tassello di Palermo che si perde, ed è subito nostalgia.

Ma domandiamoci quanto c'entriamo noi, quando apprendiamo della chiusura di un'attività commerciale.

articoli recenti