PROGETTI

HomeMagazineTerritorioAttualità

Club house, banchine, verde: un nuovo porto per la "Città delle Ceramiche" di Sicilia

Il progetto per Santo Stefano di Camastra prevede anche la realizzazione di attività commerciali, un parco, la piazza, il Club House dello Yacht club e le residenze

Balarm
La redazione
  • 22 agosto 2019

Santo Stefano di Camastra, lungomare

Il progetto del porto turistico di Santo Stefano di Camastra, nel Messinese, prevede la realizzazione di 749 posti barca, suddivisi in dieci classi, e le necessarie strutture di servizio collocate in ambito portuale quali: club house, edilizia commerciale, residence, edificio e servizi per l’Autorità Marittima, officine per rimessaggio, servizi, verde attrezzato, parcheggi e impianti sportivi.

Ammonta a circa 26 milioni di euro l'investimento del Governo Musumeci per la costruzione del nuovo porto: La giunta regionale ha approvato lo stanziamento che andrà a sommarsi alle risorse dei partner privati del progetto che, nel complesso, vale circa 64 milioni di euro.

«Entro il 2022 il nuovo porto - ha commentato l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - aumenterà l'appeal turistico già forte di un Comune come Santo Stefano di Camastra, cerniera fra i Nebrodi e il palermitano ma anche importante crocevia sul Tirreno. L'infrastrutture diventa anche un veicolo di tutela e riqualificazione della costa. Il Governo Musumeci vede nello sblocco degli investimenti in opere pubbliche il primo ingrediente del rilancio economico della Sicilia, ancor più se ciò avviene in un contesto di armoniosa e produttiva sinergia fra la mano pubblica e le capacità del settore privato».

L'assessorato regionale alle Infrastrutture riveste il ruolo di regia dell'intero procedimento che porterà alla realizzazione di un moderno porto turistico collegato a una viabilità litoranea che sarà interamente rinnovata.

Previsti inoltre la riqualificazione del collegamento fra l'approdo e il centro storico della "Città delle Ceramiche", nuove piazze e aree verdi nel contesto di un waterfront che cambierà volto.

Il progetto infatti prevede la realizzazione anche di un tratto di viabilità litoranea posto in corrispondenza del porto e delle relative opere a terra: attività commerciali, parco, la piazza, il Club House dello Yacht club e le residenze.

ARTICOLI RECENTI