WEB

HomeMagazineCultura

Come "Law & Order" ma più simpatica: è ambientato a Palermo un nuovo legal drama

Tutto da vedere (qui) il primo episodio della web serie "Il titolare": il protagonista, impersonato da Sergio Vespertino, è un commerciante dal nome evocativo, Enea

Balarm
La redazione
  • 3 dicembre 2018

E se, per paradosso, la vita di un imprenditore diventasse all’improvviso perfetta? È questa la premessa che sta dietro a "Il titolare" la prima legal series prodotta da Confcommercio Palermo e realizzata da Just Maria, ovvero da Alessandro Albanese e Carlo Loforti che ne hanno curato la regia e la direzione creativa.

Quattro episodi (clicca qui per vedere gli altri tre), ciascuno con una storia "finita" dedicata ad un diverso aspetto della difficoltà di fare impresa e dei fenomeni criminali come rapine, racket delle estorsioni, corruzione, burocrazia, abusivismo e contraffazione, il tutto condito da una narrazione che non risparmia ironia, colpi di scena e inaspettati capovolgimenti di ruolo.

La produzione e gli attori sono tutti siciliani, ma la serie è immaginata per un pubblico nazionale.

Il protagonista, impersonato da Sergio Vespertino, è un commerciante dal nome evocativo, Enea, che si ritrova, spesso incredulo, in una sorta di mondo ideale.

L’antagonista è Luca Di Giovanni, poliedrico nell’interpretare di volta in volta un ruolo diverso (rapinatore, impiegato di un ufficio pubblico, estortore, ecc.). Nella prima punata, al fiano di Di Giovanni, recita anche l'attore Maurizio Bologna.

ALTRI VIDEO