VIAGGI

HomeMagazineTurismoViaggi

Con 20 euro voli in tutta Europa fino a ottobre: l'estate 2022 di Ryanair a Trapani-Birgi

La compagnia aerea low cost annuncia una delle stagioni estive più grandi di sempre per lo scalo siciliano di Trapani-Birgi dove arrivano anche nuove rotte. Tutti i dettagli

Balarm
La redazione
  • 13 aprile 2022

Un aereo Ryanair

È una delle stagioni più grandi di sempre che supera il pre pandemia, di ben 100 voli, e si attesta sui numeri del periodo d’oro del Vincenzo Florio.

La compagnia aerea Ryanair, ha annunciato la nuova stagione estiva 2022 da e per l’aeroporto di Trapani Birgi, che prevede oltre 120 voli settimanali, 17 rotte, di cui 9 nuove da/per Billund, Bordeaux, Bratislava, Bruxelles, Londra, Roma, Torino, Venezia e Varsavia.

Ryanair si conferma così uno dei più grandi investitori esteri in Italia, per un totale di oltre 9 miliardi di dollari, oltre 3.000 posti di lavoro altamente retribuiti nel settore dell'aviazione e 40.000 indiretti in 29 aeroporti italiani.

Per offrire ai viaggiatori in partenza da Trapani un’ampia scelta tra le migliori destinazioni in Europa oltre a dare una necessaria spinta al turismo in Sicilia dopo due estati perse.

«Per consentire ai nostri passeggeri di prenotare la loro vacanza estiva al miglior prezzo possibile - ha dichiarato il Country Manager di Ryanair per l'Italia, Mauro Bolla -, Ryanair ha lanciato una promozione con tariffe disponibili a partire da 19,99 euro a tratta per viaggi fino a fine ottobre, che devono essere prenotati entro venerdì 15 aprile».
Adv
«I numeri annunciati da Ryanair sono eccezionali – ha commentato il presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani Birgi, Salvatore Ombra - e sono il coronamento di un percorso che ci ha visti impegnati e convinti per riportare il territorio trapanese, letteralmente, a volare.

Tanti i fattori a favore, prima tra tutti una compagnia aerea importante, Ryanair, che ha scelto di rinnamorarsi dell’aeroporto di Trapani, con professionalità, affidabilità e grande intuizione; dall’altro la forza del governo regionale, e del presidente Nello Musumeci, che ha sostenuto economicamente e politicamente lo scalo.

Ci aspettano anni di grandi numeri e turismo, invitiamo pertanto il territorio a farsi trovare pronto mostrando il volto migliore e una rete di accoglienza adeguata e servizi che valorizzino la bellezza e la cultura che ci appartengono».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI