INIZIATIVE

HomeMagazineLifestyle

Fatevi dare lo scontrino, potreste diventare milionari: lo Stato si inventa una lotteria

Estrazioni ogni mese da 10mila euro e un’estrazione all'anno con premio da un milione: è la nuova lotteria degli scontrini rilanciata dal decreto fiscale di fine anno

Balarm
La redazione
  • 11 maggio 2019

Leonardo di Caprio è Jordan Belfort in "The Wolf of Wall Street" (Martin Scorsese, 2013)

Estrazioni ogni mese con diversi premi che arrivano fino a 10mila euro e un’estrazione finale (annuale) con maxi-premio da un milione di euro: sono le vincite che della nuova "lotteria degli scontrini" rilanciata dal decreto fiscale di fine anno e che entrerà in vigore il primo gennaio del 2020.

L’obiettivo dell'iniziativa quello di convincere gli italiani a chiedere lo scontrino stimolando il conflitto di interessi nei contribuenti per fare emergere quanto più nero possibile e contestualmente a comunicare il proprio codice fiscale.

Come funziona: i cittadini dovranno fornire all'esercente il proprio codice fiscale manifestando con questo gesto il consenso a partecipare. Non partecipano all'estrazione gli acquisti di farmaci e medicinali che danno diritto alla detrazione Irpef del 19% e i corrispettivi per lavori di ristrutturazione.

Si trasforma quindi in una giocata ogni acquisto superiore a un euro: ogni 10 centesimi danno diritto a un biglietto virtuale che verrà inserito in un database dei Monopoli di Stato per l'estrazione.

Oltre agli scontrini il contribuente potrà partecipare alla lotteria anche facendosi rilasciare la ricevuta dall'idraulico, dall'elettricista o dall'imbianchino che invierà i dati ai Monopoli.

Ai fini del calcolo dei biglietti per chi paga con la moneta elettronica il valore dello scontrino o della ricevuta sarà maggiorato del 20 per cento.

A far decollare la nuova riffa sarà l’estensione dell’obbligo generalizzato, sempre dal 2020, di trasmissione telematica dei corrispettivi (scontrini e ricevute) la cui messa a punto corre in parallelo a quella della lotteria.

Attenzione: alla lotteria per milonari non potranno partecipare i minorenni e i soggetti non residenti in Italia (e quindi sprovvisti di codice fiscale).

articoli recenti