QUARTIERI

HomeMagazineTerritorioAttualità

Fiori, illuminazione romantica e nuovi colori: la piazza di Sferracavallo si rifà il look

Il quartiere marinaro di Palermo è al centro di un importante intervento di manutenzione e decoro riguardante il verde, l'arredo urbano e l'illuminazione

Balarm
La redazione
  • 30 settembre 2020

Uno degli accessi a mare a Sferracavallo di fianco al porticciolo

La borgata marinara di Sferracavallo si rifà il look. Il quartiere marinaro di Palermo è infatti al centro di un importante intervento di manutenzione e decoro riguardante il verde, l'arredo urbano e l'illuminazione della piazza.

I lavori, coordinati dall'assessorato al Decoro, sono eseguiti dalle maestranze Reset e da Amg, e sono relativi alla manutenzione dei punti luce, alla riparazione e sostituzione di diverse parti della ringhiera lungo il litorale, alla riparazione della vasca e dell'impianto idrico della fontana, alla riparazione e posa di elementi per la sicurezza del parco giochi e, infine, alla manutenzione e sostituzione di panchine danneggiate.

Questi interventi seguono quelli delle scorse settimane realizzati dall'assessorato all'Ambiente e da Rap per la raccolta differenziata e la rimozione delle postazioni di cassonetti.

«Si completa una serie di interventi volti a rendere più vivibile la borgata innanzitutto per i residenti - dichiarano gli assessori Fabio Giambrone e Sergio Marino - oltre che più accogliente per i turisti e funzionale per le attività commerciali. Interventi che sono più significativi perché realizzati interamente da maestranze della Reset, di Amg e della Rap, a conferma della funzione di servizio delle società del Comune».

«In questi giorni - dichiara il sindaco Leoluca Orlando - deve apparire in modo chiaro a tutti che sono i cittadini a governare Palermo, che sono le scelte di ogni giorno a determinare la qualità della vita. Per questo l'amministrazione comunale ora affida alla borgata, ai suoi cittadini, alla parrocchia il compito di sentire e fare propri questi spazi, avendone cura e rendendoli motivo di orgoglio per tutti».

ARTICOLI RECENTI