EVENTI

HomeMagazineTerritorioAmbiente

Guarda che (super) luna: rossa, gigante e protagonista dell'eclissi più bella del 2019

Si vedrà da tutta l'Italia lo straordinario evento astronomico e non è una semplice eclissi: la protagonista dello spettacolo è una superluna di sangue, vicinissima alla Terra

Balarm
La redazione
  • 4 gennaio 2019

Ne avremo un'altra a luglio ma quella di lunedì 21 gennaio 2019 è totale e vede coinvolta la superluna di sangue: l'astro si vede enorme data la sua particolare vicinanza alla terra.

Si apre allora con questo eccezionale evento astronomico l'anno: occhi al cielo per tutti gli amanti delle stelle, i romantici e i curiosi perché l’eclissi totale di Luna la si ammira da tutta l’Italia.

A che ora? L'eclissi inizia alle 3.36 quando la Luna entra in contatto con il cono di penombra della Terra.

Un'ora (circa) più tardi ha invece il primo contatto con l'ombra: il primo passo verso l'eclissi totale, prevista alle 6.12 del mattino.

La luna viene oscurata per un totale di 20 minuti, verso le 7.40 italiane infine la luna tramonterà.

Il fenomeno viene chiamato Superluna di sangue: "superluna" indica la vicinanza della luna alla terra, "di sangue" per il colore rossastro che assume.

Cosa c'è da sapere: le eclissi di Luna possono essere osservate a occhio nudo in totale sicurezza a differenza di quelle di Sole.

Naturalmente è sempre meglio, ai fini di una migliore osservazione, dotarsi di un binocolo o di un piccolo telescopio. C'è la possibilità di seguire una diretta sul sito Virtualtelescopeproject.

Come abbiamo anticipato, un'altra eclissi la avremo a luglio: il 16 per la precisione, ma sarà solo parziale.

La prossima Superluna di sangue è invece prevista per il 2021 ma intanto, sempre in questo primo mese dell'anno, da non perdere c'è anche la congiunzione tra Venere e la Luna calante e le prime stelle cadenti dell’anno.

A gennaio sono infatti protagoniste le Quadrantidi: il cui picco meteorico è atteso la prima settimana del mese.

ARTICOLI RECENTI