LAVORO

HomeInformagiovaniLavoro

La Pubblica Amministrazione assume al Sud: un concorso per selezionare 2.800 persone

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di selezione per l'assunzione di quasi 3.000 persone nelle regioni del Sud con contratti a tempo determinato. Ecco come partecipare

Balarm
La redazione
  • 29 marzo 2021

È stato pubblicato sulla Gazzettaq Ufficiale il bando di selezione per l'assunzione di quasi tremila tecnici nelle amministrazioni pubbliche del Sud, in vista dell'attuazione dei progetti di Recovery Plan.

Ad annunciare la pubblicazione del bando di concorso (tra l'1 e il 2 aprile 2021) sono stati il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta e il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna.

Cinque profili cercati per 2.800 contratti a tempo determinato di (massimo) 36 mesi.

Si tratta di una selezione "veloce", rivolta a tecnici delle regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), che prevede una selezione per titoli e una prova digitale scritta in più sedi decentrate.

Seguirà la pubblicazione delle graduatorie e subito le assunzioni.

I profili
Sono cinque i profili tecnici richiesti: ingegneri, esperti gestionali, project manager del territorio, amministrativi giuridici e project data analyst. Per l'accesso ai cinque profili richiesti è richiesta la laurea, di qualsiasi tipo.



L'iniziativa dovrebbe partire nei primi giorni di aprile, il 1 o il 2, con la pubblicazione del bando.

Come candidarsi
Saranno ammessi alla prova scritta un numero di candidati pari a tre volte i posti messi a concorso (8.400). Per candidarsi basterà inviare la domanda online attraverso "Step One 2019", la piattaforma digitale che verrà messa a disposizione da FormezPa.

Per accedere è necessario essere in possesso dello Spid, così da inviare la candidatura e inserire i propri titoli. Si potrà inviare la candidatura a partire dal giorno di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale e per i 15 giorni successivi.

Dopo la verifica dei requisiti di ammissione e il calcolo punteggi dei titoli (che si sommerà al voto conseguito nella prova scritta), il sistema genererà automaticamente cinque graduatorie (una per ciascun profilo concorsuale), che saranno validate dalle commissioni esaminatrici.

A questo punto saranno ammessi 8.400 candidati ad un'unica prova scritta digitale (40 domande a risposta multipla), che si svolgerà contemporaneamente in una serie di sedi in tutta Italia.

Al termine della prova, il sistema digitale abbinerà i risultati dei questionari ai nominativi dei candidati. Le commissioni esaminatrici stenderanno la graduatoria finale e si procederà con le assunzioni.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI