INIZIATIVE

HomeMagazineTerritorio

La realtà virtuale per un viaggio nel mondo dei rifiuti: in Sicilia arriva "Waste Travel"

Un potentissimo strumento di educazione ambientale, nonché primo progetto di economia circolare applicato alla realtà virtuale in Europa: è il Waste Travel Tour

Andrea Di Piazza
Geologo e ricercatore
  • 9 novembre 2018

Una bimba adopera la realtà virtuale per "seguire" i rifiuti

Sapreste spiegare ai vostri figli o ai vostri nipoti dove vanno a finire i rifiuti che gettiamo? Se la risposta è no, non vi preoccupate, da domani potranno essere proprio i più giovani a chiarirvi lei idee.

Arriva nelle scuole della Sicilia il tour di “Waste Travel 360°TM”, il brillante strumento di realtà virtuale ideato da Ancitel Energia & Ambiente con il supporto tecnico della startup Pearleye Hd Virtual Tour e realizzato con il contributo dei Consorzi di filiera (Comieco, Corepla, Coreve, Cial, Ricrea, Rilegno, Conau, Conou, Cobat, Cic, Greentire e Cdcnpa) e il patrocinio di Anci e Ministero dell’Ambiente.

«Waste Travel 360°TM è un percorso unico nel panorama europeo che consente di mettere la tecnologia al servizio della didattica – spiega a Balarm l’avvocato Filippo Bernocchi, Presidente di Ancitel Energia & Ambiente – attraverso questo strumento interattivo, in grado di dialogare perfettamente con le giovani generazioni, è possibile compiere una visita immersiva negli impianti di valorizzazione dei rifiuti per restituire la convinzione che il nostro pianeta possa essere salvato anche dal riciclo».

Immagini panoramiche interattive ad alta definizione in cui immergersi grazie a visori speciali VR.

Come in un videogioco, con Waste Travel 360°TM i più giovani possono seguire da vicino il viaggio dei rifiuti nel complesso sistema di gestione che ne permette la valorizzazione.

Si indossano i visori e si parte dalla propria casa dove, scegliendo vari oggetti interrogabili con lo sguardo, è possibile scoprire dove vanno a finire la carta, la plastica, le batterie, gli pneumatici o le lampadine, visitando i centri di selezione, di trattamento, fino agli impianti di recupero vero e proprio.

Il viaggio termina scoprendo in cosa si trasformano tutti i materiali che raccogliamo grazie alla differenziata, chiudendo il cerchio del ciclo dei "rifiuti".

Un potentissimo strumento di educazione ambientale, nonché primo progetto di economia circolare applicato alla realtà virtuale in Europa, che Ancitel Energia & Ambiente sta portando in giro per le scuole d’Italia con grande successo.

Dopo il primo tour realizzato nel 2017 con il coinvolgimento di migliaia di studenti, quest’anno il tour di Waste Travel 360°TM è tornato negli istituti di tutta la Penisola ed adesso fa tappa in Sicilia.

«Abbiamo scelto di dedicare un maggior numero di tappe alla Sicilia rispetto ad altre regioni – continua Bernocchi – perché troppo spesso essa è considerata come esempio negativo in tema di rifiuti, ma anche da questa preziosa terra possono partire segnali positivi».

Appuntamento dunque il 13 novembre a Ribera, il 14 ad Agrigento, il 15 a Grotte ed il 16 a Enna.

Poi ancora il 4, 5. 6 e 7 dicembre rispettivamente a Catania, Siracusa, Roccalumera e Messina, l’11 ad Ispica, il 12 a Modica, il 13 a Ragusa e infine il 14 dicembre a Palermo.

Ogni tappa del tour è suddivisa in un momento iniziale puramente didattico, dove personale specializzato si affianca al corpo docenti per illustrare alla classe la gestione del fine vita di tantissimi prodotti di uso quotidiano.

A seguire la parte più divertente ed interattiva dove gli studenti possono immergersi nel mondo di Waste Travel 360°TM indossando gli speciali visori VR ed iniziando il proprio viaggio nella filiera del riciclo.

Il prodotto è anche disponibile per tutti gli altri dispositivi elettronici come desktop, tablet e cellulari.

Con oltre 20mila studenti raggiunti in due anni, il tour di Waste Travel 360°TM sta coinvolgendo centinaia di scuole su tutto il territorio nazionale in questo importante progetto di educazione all’economia circolare.

Se vuoi che il tour faccia tappa nella tua scuola scrivi a wastetravel360@ancitelea.it e contribuisci a diffondere nei nostri giovani la cultura del riciclo e l’importanza della valorizzazione di ciò che buttiamo, coniugando didattica ed innovazione tecnologica.

articoli recenti